fbpx
 In Soldi

Da rinnovare 47 accordi, compreso quelli del pubblico. Le buste paga in aumento del 3,5%

La legge di bilancio 2020 è stata approvata, ma il nuovo anno inizia con una partita ancora irrisolta per il Conte bis: il rinnovo dei contratti statali. Governo e sindacati sono ancora lontani sulla questione. Tanto che Cgil, Cisl e Uil hanno proclamato lo stato di agitazione. In sostanza: le risorse proposte dal governo non bastano ai lavoratori. Tutti gli statali italiani sono senza contratto da gennaio 2009 quando è scaduto il precedente. Le ultime novità sui contratti del pubblico impiego, dicono che il governo punta a stanziare 3,75 miliardi. Il punto non è solo dove trovare i soldi, ma anche quanto tempo occorre per firmare il nuovo contratto di lavoro. Domanda interessante alla quale risponde il grafico qui sotto.

Come si vede, i tempi per il rinnovo contratto statali sono quelli più brevi: per il rinnovo dei contratti pubblici si devono aspettare solo 9,1 mesi. Tempi abbastanza rapidi anche per chi lavora nell’industria, che deve attendere 10,3 mesi mentre quelli dei servizi destinabili alla vendita sono i più svantaggiati: quasi 3 anni, 34,6 mesi. Mediamente in Italia occorre 1 anno e mezzo per rinnovare un contratto collettivo nazionale di lavoro.

Il rinnovo del contratto pa

Recentemente il governo ha incontrato i sindacati e ha messo sul piatto altri 200 milioni di euro (10 nel 2020 e 100 nel 2021) per i contratti di pubblico impiego portando la cifra complessiva, appunto, a 3,75 miliardi circa. Oltre a questi soldi ci sarebbero altri 48 milioni per pagare gli straordinari delle forze di polizia e altri 2 per quelli dei vigili del fuoco. Secondo le stime del governo con il rinnovo dei contratti statali si avrebbe un aumento lordo per le buste paga degli statali del 3,50%, leggermente superiore all’incremento ottenuto sotto il governo Renzi per il triennio 2016-2018 e per il quale l’aumento medio mensile era stato del 3,48%, pari a circa 85 euro lordi.

I privati senza contratto

Ma il rinnovo del contratto statali non è l’unico problema. In Italia ci sono milioni di lavoratori ai quali il contratto di lavoro è scaduto. Sono lavoratori del settore privato e il grafico sopra mostra molto bene in quali settori lavorano. Premessa: nel grafico non è indicato il comparto agricoltura solo perché in quel caso il contratto è ancora vigente. Ma vediamo da vicino chi sono i lavoratori italiani ai quali è scaduto il contratto di lavoro.

Complessivamente, compresi gli statali, il 44% dei dipendenti italiani non ha un contratto e la maggior parte di loro opera nel settore dei servizi destinabili alla vendita (espressione tecnica adottata dall’Istat). Si tratta di una definizione piuttosto ampia che comprende le persone che lavorano per società private aderenti a Confindustria, Confcommercio o a Confartigianato. Insomma: società che producono beni e servizi che si confrontano sul mercato, a differenza dei dipendenti della pubblica amministrazione che producono servizi che non sono destinati alla vendita. Si tratta, in questo caso, del 37,3% dei lavoratori del comparto.

Quanti operai senza contratto

Un’altra grande fetta di persone che lavorano senza contratto sono quelli che lavorano nell’industria: il 17,7% del totale che porta al 27,4% del totale i lavoratori del settore privato con il contratto di lavoro scaduto. Aggiungendo a questi tutti gli statali, il 100%, come mostra il grafico, si arriva a quota 44%: è la percentuale di lavoratori, sul totale dei lavoratori, il cui contratto di lavoro va rinnovato. Si tratta, in sostanza, di circa 5,4 milioni di persone, compresi gli statali mentre i contratti da rinnovare sono 47.

C’è da considerare un fatto: tra luglio e settembre 2019 due contratti sono stati siglati tra sindacati e datori di lavoro, quelli per i lavoratori dei laterizi e manufatti in cemento, mentre tre sono venuti a scadenza: gomma e plastica, servizio di smaltimento rifiuti aziende municipalizzate e servizio di smaltimento rifiuti aziende private.

I dati si riferiscono al: settembre 2019

Fonte: Istat

Leggi anche: Quanti anni lavorano gli italiani

 

 

Share with your friends










Inviare
Recommended Posts

Start typing and press Enter to search