fbpx
 In Business

Le risorse messe a disposizione dal Gruppo salgono del 600% nel giro di pochi giorni

Solo due settimane fa, Cassa Depositi e Prestiti aveva annunciato l’intervento da un miliardo di euro per supportare le imprese italiane alle prese con l’emergenza coronavirus. Adesso la cifra è salita a quota 7 miliardi e Cdp ha deciso di ampliare anche il plafond per il finanziamento delle banche, che passa da 1 a 3 miliardi per facilitare l’accesso al credito. Le risorse saranno erogate a tassi calmierati a Pmi e Mid-cap dalle istituzioni finanziarie che aderiscono alla “Piattaforma Imprese” e saranno immediatamente disponibili.

Il gruppo Cdp ha annunciato anche il differimento delle rate dei mutui nei comuni più colpiti dall’emergenza Coronavirus (8 enti locali in Lombardia e 1 in Veneto): in questo caso, le rate potranno essere versate in 10 anni a partire dal 2021. Agli interventi parteciperà in modo massiccio Sace, la società per azioni del Gruppo Cdp. Cassa Depositi e Prestiti possiede anche il 100% di Cdp Immobiliare e Fintecna, come si può vedere nel grafico qui sopra. Poste Italiane invece si posiziona al 35% ed Eni è al 25,76%.

Misure di Sace per la ripresa economica in Italia

Sace inoltre ha previsto interventi per 4 miliardi di euro con l’obiettivo di supportare le attività di export e di internazionalizzazione. La manovra dovrebbe servire soprattutto a rilanciare le esportazioni e a sostenere la necessità di capitale circolante. Ecco cosa prevedono nel dettaglio gli interventi di Sace per la ripresa economica in Italia:

  • Un plafond di 2 miliardi di euro di coperture assicurative per nuove linee di credito destinate ad acquirenti esteri di beni e servizi italiani. L’intento è quello di aiutare le imprese italiane a diversificare i propri mercati di riferimento e naturalmente a rilanciare le esportazioni.
  • Un plafond fino a 1,5 miliardi di euro di garanzie sui finanziamenti bancari a sostegno delle esigenze di capitale circolante allo scopo di immettere nel sistema nuova liquidità, con particolare riferimento alle piccole e medie imprese, come illustra il grafico qui sopra.
  • Un plafond di 500 milioni di euro di garanzie a supporto dell’export: sono previste condizioni assicurative agevolate per nuove operazioni di piccole e medie imprese verso regioni con un alto potenziale di domanda per i prodotti italiani (ad esempio America Latina, Africa e Medio Oriente). Il tutto avverrà nel rispetto delle attuali norme internazionali e senza l’applicazione di costi per la valutazione di affidabilità della controparte.

In aggiunta a questo, Sace ha già previsto interventi di moratoria per le imprese beneficiarie di finanziamenti a sostegno dell’export e dell’internazionalizzazione:

  • Una moratoria fino a 12 mesi sui finanziamenti a medio-lungo termine garantiti per le imprese del territorio nazionale che hanno subito danni a causa dell’emergenza coronavirus.
  • La società di factoring Sace Fct assicurerà ai propri clienti un’estensione fino a 6 mesi dei termini di dilazione.
  • La società di assicurazione Sace Bt concederà ai propri clienti una proroga fino al 30 aprile dei termini previsti per il pagamento del premio e un’ulteriore proroga di 60 giorni per la gestione degli altri adempimenti previsti dalla polizza.

Misure di Simest per la ripresa economica in Italia

Simest, la società per azioni del gruppo Cdp, ha già messo in cantiere questi provvedimenti:

  • Una moratoria di 6 mesi per la presentazione della documentazione necessaria per ottenere l’erogazione del finanziamento e per la rendicontazione delle spese sostenute.
  • Posticipo di 6 mesi dei periodi di pre-ammortamento e ammortamento del prestito: nel caso di iniziative rinviate, il finanziamento erogato potrà essere rimborsato senza penali.
  • Eliminazione della maggiorazione del 2% prevista per le revoche per il rimborso del finanziamento delle spese non effettuate, questo nel caso di iniziative cancellate.
  • Rifinanziamento del Fondo 394 per un valore di 400 milioni di euro.

I dati si riferiscono al: 2018-2020

Fonte: Cassa Depositi e Prestiti

Leggi anche: Così la Cassa Depositi e Prestiti entra nella telefonia

Start typing and press Enter to search

ISCRIVITI ADESSO

 

Scopri i numeri dietro

al tuo Business.

Ricevi la newsletter

di Trueumbers

Leggi la Privacy Policy per saperne di più sul trattamento dei tuoi dati personali.

Truenumbers Business

 

ti aspetta nella tua e-mail