fbpx
 In Hot Topic, Soldi

E’ più di 388 miliardi. Ma il più alto Pil pro capite è in provincia di Bolzano

La neo assessore al Welfare della Regione Lombardia Letizia Moratti ha chiesto di tenere in considerazione per la ripartizione dei vaccini anti-Covid anche il Pil delle regioni italiane. Ed è stata molto criticata per questo, il sindaco di Milano ha detto: “Mi cadono le braccia”. Ma vediamo qual è il Pil delle regioni in Italia.

Non è un segreto: la Lombardia è nettamente la prima regione in questo indicatore. Nel 2018, ad esempio, il Pil italiano è stato di 1.753.945.000 euro a prezzi correnti, quello lombardo di 388.065.000 milioni di euro. Si può così calcolare che il il Pil lombardo è stato il 22,11% del totale. Abbiamo anche gli altri dati del Pil delle regioni italiane, ma ci dobbiamo accontentare dei dati del 2019 dell’Istat: sono i più aggiornati.

Il Pil delle regioni in Italia

I dati di cui parliamo sono pre-Covid. Quindi, non fotografano il calo davvero drammatico del Pil che tutta l’Italia ha vissuto, ma rappresentano la variazione tra il 2018 e il 2019. Vediamo, così, un’economia in flessione rispetto agli anni precedenti, ma non in ginocchio come adesso. Come si può vedere nel grafico in alto, tra il 2018 e il 2019 a livello regionale è la Provincia Autonoma di Bolzano a registrare la crescita del Pil in volume più elevata, con un aumento dell’1,5% rispetto all’anno precedente, seguita dalla Sardegna, dove il Pil è cresciuto dello 0,8%, a fronte dello 0,3% del 2018, e Lombardia, Emilia Romagna e Puglia (+0,7%).

Sopra la media nazionale si posizionano anche Umbria (+0,6%), Veneto e Toscana (entrambe con un incremento dello 0,4%). In Basilicata, pur se in linea con la media nazionale, la crescita economica rallenta sensibilmente: nel 2019 il Pil è aumentato dello 0,3%, contro il 2,9% dell’anno precedente. Il Pil in volume nel 2019 segna una diminuzione in Liguria, Campania, Molise (-0,1%), Piemonte e Provincia Autonoma di Trento (-0,2%); le flessioni maggiori si riscontrano nelle Marche e in Abruzzo (-0,3%).

pil regioni italia

Leggi anche: Com’è cambiato il Pil italiano dal 1871 a oggi 

Il Pil pro capite nelle regioni italiane

Possiamo, però, analizzare anche i dati del Pil pro capite nelle regioni italiane. E scopriamo che la prima regione in Italia non è la Lombardia ma la Provincia Autonoma di Bolzano (nei dati Istat le province di Trento e Bolzano sono sempre considerate separatamente), con un Pil per abitante di 48,1mila euro, seguita da Lombardia (39,7mila euro) e Valle d’Aosta (38,8mila euro).

Con 36,8mila euro nel 2019 (36,5mila nel 2018) il Nord-ovest resta l’area geografica con il Pil per abitante più elevato (misurato in termini nominali). Seguono il Nord-est, con 35,5mila euro (35,1mila euro nel 2018) e il Centro, con 32,1mila euro (31,7mila euro nel 2018). Il Mezzogiorno, con 19,2mila euro (poco più della metà di quello del Nord-ovest), supera lievemente il livello del 2018 (19mila euro).

Fonte: Istat

I dati si riferiscono al: 2019

Leggi anche: Pil Germania, il 2019 si chiude con un misero +0,6%

Il reddito medio delle famiglie italiane 

Ti piace citare i numeri precisi quando parli con gli amici? – La redazione di Truenumbers.it ha aperto un canale Telegram: qui potrai ricevere la tua dose quotidiana di dati, restare aggiornato sui principali dati (rigorosamente ufficiali) e fare domande. Basta un attimo per iscriversi.

Share with your friends










Inviare
Recommended Posts

Start typing and press Enter to search

More in Hot Topic, Soldi
Il brand Juventus vale 676 milioni di euro, il Real è irraggiungibile

Il valore delle squadre di calcio dipende anche dal loro marchio

Close