fbpx
 In Hot Topic, Soldi

I redditi totali valgono 880 miliardi. Il 44% delle dichiarazioni paga solo il 4% dell’Irpef

Qual è il reddito medio italiano? Per rispondere chiamiamo in causa sia i dati del Ministero dell’Economia e delle Finanze che quelli dell’Istat. Partiamo da un dato: gli italiani dichiarano in media 21.600 euro. Emerge dalle dichiarazioni dei redditi persone fisiche (Irpef) presentate nel 2019, relative all’anno di imposta 2018, pubblicate dal ministero. Il reddito complessivo totale dichiarato ammonta a circa 880 miliardi di euro (+42 miliardi rispetto all’anno precedente, +5%). Ovviamente questo dato è direttamente collegato all’andamento del Pil in Italia.

Leggi anche: Che cos’è successo al reddito medio pro capite italiano nel 2020?

Il reddito medio pro capite e le dichiarazioni fiscali

Ma è interessante anche vedere come sono distribuiti i redditi in Italia: non stiamo parlando dell’indice di Gini, che misura la disuguaglianza in Italia, ma della distribuzione del reddito tra le varie categorie di lavoratori. Come si vede nel grafico in alto, il 44% dei contribuenti, che dichiara il 4% dell’Irpef totale, si colloca nella classe fino a 15mila euro; in quella tra i 15mila e i 50mila euro si posiziona il 50% dei contribuenti, che dichiara il 56% dell’Irpef totale, mentre solo circa il 6% dei contribuenti dichiara più di 50mila euro, versando il 40% dell’Irpef totale. Sempre nel grafico in alto si possono vedere quanti contribuenti formano le varie classi di reddito in Italia in modo più dettagliato. Si tratta di interessanti per cercare di capire quale sia lo stipendio medio in Italia.

Leggi anche: L’Italia è uno dei Paesi più disuguali d’Europa

Come si calcola il reddito netto familiare

Abbiamo anche i dati dell’Istat sul reddito familiare. A differenza degli altri, questi non si basano solo sulle dichiarazioni fiscali ma anche sulle rilevazioni fatte dall’istituto nazionale di statistica tramite questionari. Si stima che nel 2018 (ultimo anno disponibile) le famiglie residenti in Italia abbiano percepito un reddito netto pari in media a 31.641 euro, cioè 2.637 euro al mese.

Il reddito netto familiare calcolato dall’Istat include i redditi da lavoro dipendente compresi i fringe benefits (buoni pasto, auto aziendale, rimborsi spese sanitarie, scolastiche o asili nido, vacanze premio, beni prodotti dall’azienda, eccetera) e i redditi da lavoro autonomo, quelli da capitale reale e finanziario, le pensioni e altri trasferimenti pubblici e privati, il valore monetario di eventuali beni prodotti in famiglia per l’autoconsumo, al netto delle imposte personali sul reddito, delle tasse e tributi sull’abitazione e dei contributi sociali a carico dei lavoratori dipendenti e autonomi. Da questo importo vengono sottratti i trasferimenti versati ad altre famiglie (per esempio, gli assegni di mantenimento per un ex-coniuge).

domanda di creditoQual è il reddito medio italiano delle famiglie?

Rispetto all’anno precedente, nel 2018 i redditi familiari medi in termini reali (esclusi gli affitti figurativi, cioè il denaro che una persona avrebbe pagato se non vivesse nella casa di proprietà) sono cresciuti solo nel Mezzogiorno (+0,8%), sono diminuiti nel Centro (-1,0%) e nel Nord-est (-1,8%), rimanendo invece invariati al Nord-ovest (+0,1%). I maggiori incrementi si osservano per le coppie senza figli (+0,7%) e per le coppie con figli (+0,5%); in riduzione invece i redditi familiari reali per le persone sole (-2,5%).

Nel 2018, il reddito familiare inclusivo degli affitti figurativi è stimato in media pari a 36.416 euro, considerando le variazioni in termini reali la riduzione rispetto all’anno precedente è pari allo 0,8%, a causa della diminuzione degli affitti figurativi (-3,7%); questo stesso indicatore, una volta reso equivalente, risulta invece invariato in termini reali.

Redditi da lavoro dipendente e redditi da lavoro autonomo

Ma quali sono le tipologie di reddito più diffuse? Secondo i dati del Mef sulle dichiarazioni fiscali i redditi da lavoro dipendente e da pensione rappresentano circa l’82% del reddito complessivo dichiarato, nello specifico, il reddito da pensione rappresenta il 29% del totale del reddito complessivo in Italia.

Il reddito medio pro capite più elevato è quello da lavoro autonomo, pari a 46.240 euro, mentre il reddito medio dichiarato dagli imprenditori (titolari di ditte individuali) è pari a 20.940 euro. Il reddito medio pro capite dichiarato dai lavoratori dipendenti è pari a 20.820 euro, quello dei pensionati a 17.870 euro. Infine, il reddito medio pro capite da partecipazione in società di persone ed assimilate risulta di 18.130 euro. E’ da tener presente che la quasi totalità dei redditi da capitale è soggetta a tassazione sostitutiva e non rientra pertanto nell’Irpef.

I dati si riferiscono al: 2018

Fonte: Ministero economia e finanza 

Leggi anche: Gli stipendi degli italiani valgono 650 miliardi l’anno

A 50 anni dal 1968: l’Italia è meno diseguale

Ti piace citare i numeri precisi quando parli con gli amici? – La redazione di Truenumbers.it ha aperto un canale Telegram: qui potrai ricevere la tua dose quotidiana di dati, restare aggiornato sui principali dati (rigorosamente ufficiali) e fare domande. Basta un attimo per iscriversi.

Share with your friends










Inviare
Recommended Posts

Start typing and press Enter to search

More in Hot Topic, Soldi
I più alti del mondo sono gli olandesi

L'altezza media in Italia è 177,8 centimetri per gli uomini e 164,6 per le donne

Close