In Soldi

L’affitto può arrivare a 12.300 euro l’anno. Segue Corso Vittorio Emanuele: 6.900

E’ via Monte Napoleone la strada di Milano più costosa per quanto riguarda gli affitti degli spazi commerciali.

Le vie dello shopping

Il grafico sopra mostra il prezzo minimo (in azzurro) e massimo (in rosso) dell’affitto di un metro quadrato l’anno di uno spazio commerciale nelle più frequentate vie del capoluogo milanese. Come si vede Monte Napoleone è saldamente in vetta alla classifica: affittare un metro quadrato costa, come minimo, 4.500 euro l’anno e, come massimo, 12.300 euro l’anno. Significa che un negozio di 100 metri quadrati costa da un minimo di 450.000 euro l’anno ad un massimo di 1 milione e 230mila euro. Ovviamente si tratta dei prezzo dichiarati.

Al secondo posto nel ranking delle vie dello shopping più costose di Milano c’è Corso Vittorio Emanuele, che collega piazza San Babila a Piazza Duomo, probabilmente una delle vie dello shopping più frequentate anche se con negozi con prezzi più popolari. Qui un metro quadrato costa da un minimo di 3mila euro a un massimo di 6.900. Al terzo posto c’è via Sant’Andrea, una delle vie che collegano via Senato con via Monte Napoleone e dove si trovano i marchi del lusso più esclusivi del mondo.

Buenos Aires la meno costosa

La strada meno costosa è, invece, Corso Buenos Aires, che collega Piazzale Loreto a Piazza Venezia. Un metro quadrato ha valori davvero popolari: da 1.100 a 2.500 euro l’anno. Il motivo del calo dei prezzi degli affitti nelle vie dello shopping meno lussuose è provocato anche nel boom degli acquisti via internet, che rende meno ricercati spazi di vendita nel mondo “reale”, come Truenumbers ha spiegato in questo articolo.

I dati si riferiscono al: gennaio 2018

Fonte: Scenari Immobiliari

Leggi anche: In Italia spendiamo 17,3 miliardi in oggetti di lusso

Ecco i prezzi dei marchi più taroccati del mondo

Share with your friends










Inviare

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca