In Notizie curiose
Share with your friends










Inviare

Servono 56 giorni per un intervento alla cataratta, 80 per la sostituzione dell’anca

I tempi di attesa nella sanità sono da sempre un importante argomento nell’agenda politica di tutti i Paesi. La percezione che i cittadini hanno sul funzionamento della macchina sanitaria è difatti un elemento in grado di spostare anche gli orientamenti politici.

I tempi di attesa: un anno in Polonia

Il grafico qui sopra mostra i tempi di attesa nel 2016, in alcuni Stati europei, per due degli interventi di chirurgia (non d’urgenza) più diffusi: cataratta e protesi all’anca. Ebbene, che cosa ci dicono i numeri? Per esempio che per un intervento alla cataratta si aspetta poco più di un mese, 36 giorni, in Olanda, dai 3 ai 4 mesi in Finlandia, Spagna e Portogallo, fino ad arrivare a più di un anno di attesa, 484 giorni, in Polonia. La lentezza polacca è dovuta alla scarsità, sia di medici chirurghi, sia di attrezzature.

La media europea è decisamente condizionata dalle attese in Estonia, 283 giorni, e, come già visto, in Polonia e si attesta intorno ai 128 giorni, vale a dire poco più di 4 mesi. In Italia siamo a meno di due mesi per un intervento alla cataratta: 56 giorni, tempo che ci colloca tra i migliori Paesi d’Europa, dietro solo a Ungheria e Olanda.

L’Olanda è la migliore

Guardando i tempi di attesa per una sostituzione dell’anca, vediamo nuovamente come la sanità olandese sia la più efficiente: fa aspettare i pazienti “solo” 45 giorni. Dall’altra parte ancora le lungaggini polacche che, anche in questo caso, sono lo specchio della sanità europea che viaggia più a rilento: 444 giorni. La media europea dei tempi di attesa per la sostituzione dell’anca è di quasi 143 giorni, un tempo molto prossimo ai 5 mesi.

In Italia, sebbene rispetto all’intervento alla cataratta i tempi di attesa si dilunghino e arrivino a 80 giorni, siamo posizionati molto bene nel panorama europeo: solo due Paesi, Olanda, 45 giorni, e Danimarca, 52 giorni, garantiscono un servizio migliore del nostro. L’efficienza del nostro servizio sanitario è dovuta anche ai pochi tagli alla spesa da parte dei governi che si sono succeduti tra il 2002 e il 2016, come spiegato da Truenumbers in questo articolo.

I dati si riferiscono al: 2016

Fonte: Ocse

Leggi anche: L’Europa spende 1.000 miliardi per la Sanità
La Germania spende 1 miliardo al giorno in sanità

Share with your friends










Inviare

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca