fbpx
 In Soldi

Si raggiungono i 22,56 euro lordi all’ora. Le retribuzioni sono più alte nelle aziende più grandi

In Italia il settore in cui si guadagna di più è quello delle attività finanziarie e assicurative. E’ possibile calcolarlo utilizzando una fonte statistica ufficiale, l’Istat. I lavoratori in questo settore vengono pagati 22,56 euro lordi all’ora (tenendo in considerazione la mediana, non la media), ma questa categoria rappresenta solo il 2,7% dei rapporti di lavoro complessivi.

Gli stipendi medi

Secondo i dati dell’Istat, aggiornati al 2017, i più rappresentati sono, invece, i lavoratori delle attività manifatturiere: sono il 20,9% del totale e hanno una retribuzione lorda oraria di 12,59 euro. Come si vede anche nel grafico in alto, i lavoratori che guadagnano di meno sono quelli della sezione Ateco “Altre attività di servizi”: prendono 8,4 euro lordi all’ora. Le sezioni Ateco sono in tutto 21 e servono per classificare le aziende in base alla loro attività. Da precisare anche che l’Istat prende in considerazione la retribuzione mediana, non media. Cosa significa? E’ la retribuzione che si troverebbe esattamente al centro ordinando tutte le retribuzioni in modo crescente. La mediana viene utilizzata per evitare alcuni effetti “ingannevoli” della media.

La retribuzione lorda all’ora

Bisogna anche notare che la retribuzione cresce con l’aumentare delle dimensioni dell’impresa. Il valore minimo
della retribuzione oraria, pari a 10,2 euro, si osserva nelle imprese con meno di 10 dipendenti. Usando questo valore come riferimento, si registrano retribuzioni superiori dell’8,2% nelle imprese con un numero di dipendenti fra 10 e 49, del 18,1% in quelle della classe dimensionale 50-249 e del 27,5% nelle imprese con almeno 250 dipendenti.

In generale, rispetto al 2014, aumentano in maniera più marcata le retribuzioni mediane per le posizioni occupate in imprese del Sud (+2,3%), in imprese con meno di 10 dipendenti (+2,5%) e nelle imprese delle “Altre attività di servizi” (+3,6%). Tra il 2014 e il 2017 è aumentata in modo deciso anche la retribuzione oraria della categoria “Noleggio, agenzie di viaggio e servizi di supporto alle imprese” (+4,3%). In alcuni settori è persino diminuito. E’ il caso delle attività estrattive (-2,5%) e quello della “Fornitura di acqua, reti fognarie, attività di gestione dei rifiuti e risanamento” (-0,4%).

Fonte: Istat 

I dati si riferiscono al: 2017

Leggi anche: Lo stipendio di un medico? 76mila euro all’anno

 

 

Start typing and press Enter to search