In Hot Topic

Nell’ottobre 2015 arrivarono 197.166 immigrati. Dopo 6 mesi 1.438 e a febbraio 2018 1.191

C’è un modo per bloccare il flusso incontrollato di immigrati diretti in Europa? Sì: i numeri dicono che il modo migliore è quello di pagare i Paesi- cerniera, quelli che vengono attraversati dagli immigrati. E’ quello che l’Europa ha fatto per bloccare i profughi dalla Turchia. E ha funzionato.

Quanti profughi dalla Turchia

Il grafico sopra mostra il numero di profughi dalla Turchia dalla fine del 2015 fino ai primi mesi del 2018. Per leggere correttamente il grafico bisogna considerare che l’Europa ha firmato un accordo con Ankara alla fine del 2015 e che questo accordo è divenuto operativo il 21 marzo dell’anno successivo. Cosa diceva questo accordo? Molto semplice: l’Europa avrebbe pagato il Paese perché chiudesse le proprie frontiere al flusso di profughi dalla Turchia. Oppure perché creasse dei campi di accoglienza sul proprio territorio. In ogni caso: che bloccasse il flusso di persone che dai Paesi mediorientali si dirigevano in Europa.

Prima che questo accordo diventasse operativo, come si vede dal grafico sopra, la quantità di profughi dalla Turchia di contava in centinaia di migliaia di unità, appena dopo il flusso si è praticamente esaurito. Se febbraio del 2016 i profughi erano ancora 55.395, il mese successivo erano diventati 25.004, la metà per scendere a 1.091 nel febbraio del 2017 e a 1.191 a febbraio di quest’anno.

Quanti soldi alla Turchia

L’Europa, quindi, fa accordi con la Turchia, che comunque non fa parte dell’Unione europea, e  la paga per bloccare il flusso dei profughi verso i quali, invece, predica accoglienza. Ma quanto è costato all’Europa bloccare il flusso di profughi dalla Turchia? Truenumbers ha scritto diversi articoli sul tema, ad esempio questo e questo che spiega che la massa di denaro finita ad Ankara è, praticamente, sparita nel nulla. Non esiste, cioè una vera e affidabile rendicontazione.

I dati si riferiscono al: 2015-2018

Fonte: Commissione europea

Leggi anche: In Turchia l’esercito dei 333mila bambini detenuti

Turchia e Russia in gara contro Twitter

 

Share with your friends










Inviare

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca