In Politici

I membri del governo sono 65, record degli ultimi dieci anni. Ma in Gran Bretagna sono addirittura 121

È il governo del cambiamento e a giudicare i numeri dell’esecutivo sembra esserlo davvero. Il team guidato dal professor Giuseppe Conte è quello che può contare sul maggior numero di membri del governo tra quelli degli ultimi dieci anni. La linea azzurra del grafico in apertura mostra il numero dei componenti dei governi dal 2008 al 2018: sommati premier, ministri, ministri senza portafoglio e sottosegretari, Conte ha portato al governo 65 persone. È il massimo consentito dalla legge, mai nessuno nelle ultime legislature era arrivato a tanto.

Come racconta il grafico, dieci anni fa a Palazzo Chigi c’era Silvio Berlusconi appena entrato con il suo Berlusconi IV. Il giorno del giuramento, compresi tutti, Berlusconi aveva a disposizione 60 membri del governo. A novembre 2011, con lo spread galoppante, fu chiamato a guidare l’esecutivo Mario Monti che tagliò le poltrone facendole scendere a 47, con pochissimi sottosegretari in squadra.

Quanti membri del governo

Durante la legislatura avviata nel 2013, invece, si è sempre stati sopra i 60, con il numero dei ministri inchiodato a 13. In totale l’esecutivo Letta contava 63 membri del governo, Renzi 62 e Gentiloni 61.

Conte ha risparmiato un po’ sul numero dei ministeri con portafoglio: sarebbero potuti essere 13, invece sono 12. E’ rimasto, invece, nella media riguardo ai ministri senza portafoglio – sono sei – e si esagera un po’ con viceministri-sottosegretari: 46 in totale.

Record Europeo del Regno Unito

Il grafico qui sotto mostra invece la situazione all’estero: le colonne indicano il numero dei membri del governo di Francia, Germania e Regno Unito.

Il governo più numeroso è quello, litigiosissimo, di Theresa May: addirittura 121 persone.  Certo, l’organizzazione è molto dettagliata: difficilmente ci si pesta i piedi e, soprattutto, alla fine decide il capo. In ogni caso, meglio dell’Italia fanno la Germania che ha appena 46 persone al governo, in perfetto Monti style, e poi la Francia del premier Édouard Philippe che può contare su 16 ministri, 3 viceministri e appena 12 segretari di Stato.

I dati si riferiscono al 2018

Fonte: Camera dei deputati

Leggi anche: Perché agli italiani la politica non interessa
In un anno Palazzo Chigi aumenta le spese dell’84,8%
La durata dei governi italiani, Renzi è quarto

Share with your friends










Inviare

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca