In Crisi&Ripresa, Energia pulita

Si tagliano le emissioni: la Co2 cala del 34% rispetto a una macchina a benzina, giù la Pm10

Viaggiare su un’automobile alimentata a gas fa bene all’ambiente. Si riducono del 34% le emissioni di Co2 rispetto a una a benzina e si ottengono risultati lusinghieri per quanto riguarda il rilascio di polveri sottili. Uno studio Ngva-Adac ha confrontato diverse versioni di uno stesso modello di Volkswagen e ha quantificato l’inquinamento generato da ogni singola power source in tutto il suo ciclo di vita.

Giù le emissioni di Co2

Ebbene, come mostra il grafico in apertura il carburante che risulta emettere meno grammi di Co2 per chilometro è il gas che ne rilascia 98. Buoni risultati per l’elettrico che rilascia 101 grammi di Co2 per chilometro considerando tutto il ciclo di produzione dell’elettricità necessaria, quindi, dalla centrale fino al pedale dell’acceleratore dell’auto.

Poi viene il diesel che chiude il podio con 120 gr/km. Male, invece, l’auto ibrida che, anche in questo caso, considerato tutto il ciclo di produzione delle due fonti di energia necessaire, rilascia 131 grammi di anidride carbonica per km percorso. Poco meno della benzina, irraggiungibile maglia nera con 148 grammi di Co2 per km.

Gas naturale competitivo su rilascio Pm10

Oltre alle basse emissioni di anidride carbonica, il gas naturale si dimostra competitivo anche per quando riguarda PM e NOx. Sempre Adac confronta vari modelli di auto sugli inquinanti locali sul nuovo ciclo di test delle emissioni WLTC. La riduzione del Particulate Number (PN) è del 99% se si confronta una Audi S Tronic a gas o a benzina.

Anche lo studio svizzero Empa ha analizzato il ciclo WLTC e secondo le sue rilevazioni, sintetizzate nel grafico qui sopra, il gas naturale riduce gli NOx del 74% rispetto al benzina e il PN del 98%.

Nel 2040 uso di gas +43%

Il positivo effetto del gas naturale sulle emissioni avrà un impatto sulle scelte future. Un’indagine della Eia, l’autorità energetica statunitense, sostiene che nel 2040 l’uso di gas naturale sarà aumentato del 43% rispetto al 2015. Ma nonostante l’aumento nei consumi il metano – non solo nel settore dei trasporti – resterà il combustibile in grado di emettere meno CO2 nell’ambiente: 11,3 miliardi di tonnellate, contro le 15,54 dei combustibili liquidi e le 16,48 del carbone.

Fonte: Ngva-Adac – Empa – Eia

I dati si riferiscono al 2014-2016

Leggi anche: Ecco perché i gasdotti italiani sono così sicuri

Share with your friends










Inviare

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca