In Politici
Share with your friends










Inviare

Ai primi posti ci sono Berlusconi e Craxi. Matteo Renzi ha battuto Andreotti, Moro e De Gasperi

Il governo Conte, sostenuto dalla maggioranza giallo-verde di Movimento 5 Stelle e Lega, è in carica da 281 giorni. Poi c’è anche un’altra classifica interessante: quanto sono rimasti in carica i governi dimissionari, di cui Truenumbers ha parlato in questo articolo.

La durata dei governi italiani

Il governo Gentiloni, che ha preceduto Conte a Palazzo Chigi, è rimasto in carica per 536 giorni. Il suo predecessore, Matteo Renzi, dimissionario dopo il flop del 4 dicembre 2016, è durato in carica 1.024 giorni: un tempo record, potremmo dire, considerando il rapido ricambio di esecutivi che caratterizza la storia politica italiana.

Quello di Conte, infatti, è il 65esimo governo in quasi 73 anni di storia repubblicana: ciò vuol dire che, in media, la durata dei governi italiani si attesta attorno a 1 anno e due mesi. L’ex segretario del Partito Democratico, Matteo Renzi, non è stato il presidente del Consiglio italiano più “longevo”: il podio è infatti occupato da Silvio Berlusconi e da Bettino Craxi. Il governo Berlusconi II è durato in carica 1.412 giorni (dall’11 giugno 2001 al 23 aprile 2005) seguito dal Berlusconi IV con 1.287 giorni (dall’8 maggio 2008 al 16 novembre 2011). Poi viene il Craxi I con 1.093 giorni (quasi tre anni tondi tondi, dal 4 agosto 1983 al 1° agosto 1983) e, infine, il governo di Matteo Renzi che è rimasto nel pieno delle sue funzioni per 1.024 giorni.

Renzi meglio di Moro

La posizione di Matteo Renzi è comunque di tutto rispetto, considerando che, per durata dei governi, il segretario Pd ha battuto nomi di uomini politici che hanno fatto la storia del Paese come Aldo Moro (il Moro III è durato solo 851 giorni) e addirittura Alcide De Gasperi (il De Gasperi VII è rimasto in carica 721 giorni) e lo stesso Andreotti (l’Andreotti VI: 621 giorni).

In pratica nelle prime cinque posizioni della classifica sulla durata dei governi italiani tre governi sono della Seconda Repubblica, indicativamente nata dopo il 1992, e solo due sono della Prima Repubblica.

I dati si riferiscono al: 12 marzo 2019

Fonte: governo.it

Leggi anche:

L’Anas premia la Toscana di Renzi

Al Pd oltre la metà di tutto il 2×1000 del 2016

Share with your friends










Inviare

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca