In Notizie curiose
Share with your friends










Inviare

Quelle sul mondo degli spettacoli hanno la vita più lunga: 8 giorni, quelle sulla politica solo 4

Nel febbraio del 2017 si diffuse la notizia di un incidente alla centrale nucleare di Krsko, in Slovenia, nei pressi del confine con l’Italia. L’incidente ci fu, ma la situazione non raggiunse mai il livello di guardia, né ci furono mai motivi per generare preoccupazione nella popolazione. Sul web l’entità della notizia fu alterato da alcuni siti, che la trasformarono ad arte per generare allarmismo e facendola diventare una notizia falsa, una fake news.

I dati ufficiali

Nell’ultimo rapporto dell’Agcom (l’autorità garante per le comunicazioni) sull’incidenza e la diffusione delle fake news nel mondo dell’informazione italiana, è stata calcolata la durata delle notizie false e la loro presenza effettiva sui media. Per “durata” si intendono i giorni consecutivi in cui una notizia registra almeno una occorrenza, ovvero è oggetto di almeno un contenuto informativo, mentre la “presenza” indica i giorni, anche non consecutivi, in cui si registra almeno una occorrenza.

Il grafico mostra come il settore più interessato dall’invasione dei contenuti fake sia quello di cultura e spettacoli, con 8 giorni di durata media di diffusione di una notizia falsa. La presenza media per il settore cultura e spettacoli è, invece, di 4 giorni. Il settore più tutelato dalla diffusione delle fake news è, numeri alla mano, la politica, con 4 giorni di durata media più altri 3 di presenza effettiva.

La diffusione delle fake news

Le fake news sono la gramigna dell’informazione online: nascono dappertutto, sono fuori controllo e difficili da estirpare. Si caratterizzano per la falsità dei contenuti, l’intento doloso che le genera, motivazioni spesso politico/ideologiche, diffusione massiva e volontà di condizionare l’opinione degli utenti/lettori.
Il terreno più fertile per la diffusione delle fake news è senz’altro il web, poiché registra numeri più elevati (argomento del quale ha parlato Truenumbers in questo articolo) di durata media e  presenza effettiva di una qualsiasi notizia. Cioè: una notizia non fake, su internet ha una durata di 25 giorni e una presenza di 15 mentre sui quotidiani la durata è di 24 e la presenza di 12. La notizia che appare sul web è poi ripresa, spesso senza adeguate verifiche delle fonti, dagli altri media, generando così un effetto valanga che contribuisce alla diffusione della fake news.

I dati si riferiscono al 2017

Fonte: Agcom

Leggi anche: News: così nel mondo la TV lascia il passo a Internet
Il 66% dei giornalisti guadagna fino a 35mila euro

Share with your friends










Inviare

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca