fbpx
 In Futuro&Tech

I numeri del boom di download delle due applicazioni più famose: HouseParty e Zoom

Le app per le videoconferenze sono diventate in poche settimane delle vere star del web. Causa coronavirus e la necessità del “distanziamento sociale”, queste applicazioni, disponibili sia per smartphone che per i computer che per tablet, improvvisamente sono assurte a strumento indispensabile per la vita quotidiana. Lo dicono i numeri.

App scaricate, il boom di Zoom

Il grafico sopra mostra il numero di downloads di due di queste app, HouseParty e Zoom. Quest’ultima, in particolare, è quella più usata dagli studenti e dagli insegnanti per le lezioni online. Senza nessun accordo sindacale, senza nessuna intesa su corsi di aggiornamento e remunerazione, gli insegnanti italiani hanno iniziato, spontaneamente, ad utilizzare proprio Zoom per fare lezione. E i risultati si vedono. Il grafico sopra mostra il numero di downloads delle due app dalla seconda settimana di gennaio alla prima di aprile. Come si vede il boom c’è stato proprio dopo il lockdown totale di tutte le attività, scuole comprese.

Leggi anche: Italiani e quarantena, il 27,8% delle persone vive in case sovraffollate

Così la scuola va online

Tra il 23 e il 29 marzo (dodicesima settimana nel grafico) i downloads di Zoom sono stati complessivamente 355.367. Nello stesso periodo i downloads di HouseParty sono stati 395.255. Vuol dire che in appena 7 giorni le due app hanno totalizzato ben 750.622 nuovi utilizzatori. Un boom abbastanza improvviso: è vero che l’aumento dei downloads è iniziato nella settimana tra il 9 e il 15 marzo, ma l’esplosione si è registrata alla fine del mese.

Se si prendono in considerazione, invece, i numeri a partire proprio dalla decima settimana fino al 5 di aprile (tredicesima settimana nel grafico), la vittoria va a Zoom: 1.210.806 downloads rispetto ai “soli” 725.593 di HouseParty. In appena 1 mese, quindi, ci sono stati quasi due milioni di italiani, 1.936.399 per l’esattezza, che sono andati online con queste due app per videoconferenze.

I dati si riferiscono al: gennaio-aprile 2020

Fonte: PrioriData

Leggi anche: I numeri della digital Heath

Quali sono le migliori app bancarie

Start typing and press Enter to search