fbpx
 In Soldi

L’economia continentale è liberale? Non sembra: tutti gli Stati sostengono le imprese

In un altro post abbiamo visto quanti soldi ogni singolo Stato ha iniettato nelle proprie banche per salvarle dal crack durante la crisi finanziaria del 2008-2012. Questa cartina, invece, mostra, in percentuale sul Pil, quanti soldi ogni singolo Stato ha iniettato nell’economia sotto forma di sussidi pubblici, sempre autorizzati da Bruxelles, nel 2013. Questi aiuti sono stati considerati indipendenti dalla crisi finanziaria, cioè, si tratta di aiuti che sarebbero stati versati nelle casse delle imprese anche se non ci fosse stata alcuna crisi.

Quanti sussidi di Stato

Il Paese dell’Europa occidentale che aiuta di più la propria economia è la Francia, che ha speso lo 0,6% del Pil per sostenere la propria economia. Ma sono quelli dell’Est gli Stati che spendono di più, spesso utilizzando i fondi comunitari. L’Ungheria, ad esempio, ha speso l’1,6% del Pil, la Repubblica Ceca l’1,1% e la Finlandia l’1,3%. Noi diamo alle imprese lo 0,2% del nostro Pil: la metà della Germania.

I dati si riferiscono al: 2013

Fonte: Commissione Ue

Leggi anche: L’Europa chiude il rubinetto degli aiuti di Stato

La Polonia vince negli aiuti di Stato

Start typing and press Enter to search