In Crisi&Ripresa

Circa mille euro al mese: il doppio della media. Si allarga la forbice tra operai e statali

In Russia, la busta paga mensile di un operaio che lavora nell’industria dell’estrazione di metalli e minerali si aggira sui 60mila rubli, più o meno il salario di un impiegato in banca, un consulente finanziario o un agente assicurativo. Stesso stipendio, cambia solo il posto di lavoro.

Stipendi bassi in Russia

In entrambi i casi stiamo parlando di circa 800 euro al mese. Non sono tanti, ma comunque sempre più della media nazionale: secondo i numeri forniti dall’ufficio statistiche di Mosca, infatti, lo stipendio medio di chi vive e lavora in Russia si aggira oggi sui 450 euro al mese. E se sembrano pochi bisogna pensare che fino a pochi anni fa erano la metà, 290 euro nel 2010 per la precisione.

Vivere con 200 euro al mese

Nella classifica del tenore di vita, tra i lavori meglio pagati, dopo la finanza e l’industria estrattiva, ci sono quelli degli impiegati pubblici in Russia: 574 euro al mese. All’ultimo posto ci sono invece gli agricoltori (guadagnano l’equivalente di 261 euro al mese), seguiti dagli imprenditori nel settore del turismo (281 euro). I professori possono invece contare su una mensilità di 370 euro, più o meno come i commercianti.

Si potrebbe pensare che 100 euro, fatte le dovute proporzioni, valgano molto di più in Russia e forse è così. Fatto sta che il potere d’acquisto dei cittadini russi continua a calare: – 8% nel secondo quarto del 2015, se paragonato con l’anno precedente, secondo gli ultimi dati forniti dalla Banca Centrale Russa.

Diseguaglianze in Russia

Ma quello che colpisce non è solo il livello degli stipendi medi in Russia, la il fatto che la forbice tra gli operai, gli agricoltori e gli impiegati e i redditi dei dirigenti dello Stato si è allargata fino ad assomigliare moltissimo alle diseguaglianze tipicamente “occidentali”. Nel 2015, infatti, il primo vice-capo dell’Amministrazione presidenziale, Vjačeslav Volodin, ha dichiarato un reddito di 87,1 milioni di rubli ovvero 24 in più rispetto all’anno prima. Vladimir Putin ha dichiarato un reddito di 8,9 milioni, cioè 10 volte di meno.

I dati si riferiscono al: 2015

Fonte: Servizio Statistiche dello Stato Federale Russo

Leggi anche: Russia in recessione anche nel 2016

Perché la Russia rischia il default

Share with your friends










Inviare

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca