fbpx
 In Business, Hot Topic

Hanno un Roe del 7,73%, Parigi al 6,41% e Berlino allo 0,1%. Ecco la classifica completa

A fare banca non si guadagna più. Almeno in molti Paesi europei. Lo dice l’Eba, l’Autohority bancaria europea (diversa dalla Banca centra europea) che ha stilato la classifica di sistemi bancari europei in base al Return on equity, cioè, il ritorno degli investimenti, un indice che misura la redditività del capitale. Le banche monitorate sono solo quelle sotto la diretta supervisione della Bce. Ovviamente in questa classifica è compreso anche una parte del sistema bancario italiano: non si tratta delle banche italiane più redditizie, o ma delle banche italiane più grandi e le due cose spesso non coincidono affatto. Soprattutto non considera la solidità che è misurata dall’indice Cet1.

Vediamo allora qual è il Roe delle banche italiane 2018 a confronto con il 2019 (l’Eba ha preso in considerazione il secondo trimestre di questi due anni) e la variazione tra i due valori.

Il Roe banche italiane 2018

Gli istituti di credito nazionali controllati dalla Bce sono le banche italiane più grandi: Monte dei Paschi di Siena, Intesa SanPaolo, Carige, Unicredit, Popolare di Sondrio, Banco Popolare, Popolare di Vicenza, Mediobanca, Barclays Italia, Iccrea Holding (capofila Bcc), Veneto Banca, Banca Popolare Emilia Romagna, Bnl, Ubi Banca, Banca Popolare di Milano. La media del loro Roe è il numero indicato nel grafico sopra. Era del 7,69% nel secondo trimestre del 2018 e, nel 2019, è passato al 7,73% con una crescita anno su anno dello 0,4%. Poco?

Le banche italiane più redditizie

In realtà no considerando che tra quelle considerate ci sono anche quelle che rientrano nella categoria di banche italiane a rischio come, per esempio, la Carige, la Cassa di Risparmio di Genova il cui salvataggio non si è ancora definitivamente concluso. Ma, soprattutto, il Roe delle banche italiane 2018 a confronto con quello del 2019 non è male se si paragonano questi dati con quelli degli istituti bancari degli altri Paesi europei. Per dirla con uno slogan: banche italiane più redditizie di quelle francesi e tedesche, i cui problemi sono ben noti anche alle autorità di controllo.

Le banche europee più redditizie

Le migliori banche europee per Roe sono le slovene: mediamente hanno un ritorno sugli investimenti dell’11,89% seguite a pochissima distanza dalle banche lettoni con l’11,71% nel secondo trimestre del 2019. Invece è da sottolineare proprio il caso delle banche tedesche che hanno registrato un Roe di appena lo 0,01% quest’anno rispetto ad un dignitoso 3,17% dello stesso periodo del 2018. Il calo del Roe in appena un anno è stato del 3,16%. Un crollo.

I dati si riferiscono al: secondo trimestre 2018-secondo trimestre 2019

Fonte: Eba

Leggi anche: I crediti inesigibili delle banche italiane

 

 

 

Start typing and press Enter to search

ISCRIVITI ADESSO

 

Scopri i numeri dietro

al tuo Business.

Ricevi la newsletter

di Trueumbers

Leggi la Privacy Policy per saperne di più sul trattamento dei tuoi dati personali.

Truenumbers Business

 

ti aspetta nella tua e-mail