fbpx
 In Hot Topic, La Nera

Gli scomparsi sono stati rintracciati nel 65,4% dei casi denunciati nel 2019

In Italia ci sono 61.036 persone scomparse e mai ritrovate. Emerge dal rapporto del 2020 pubblicato dal Commissario del governo per le persone scomparse: i dati sono aggiornati al 2019. E’ la prima fonte da consultare se si vuole approfondire i numeri del dramma che coinvolge un numero sempre più grande di famiglie in Italia. Come si può vedere dalla tabella in alto, nel 2019 ci sono state 245.012 denunce di scomparsa. Il trend delle denunce dal 2007, anno in cui inizia l’attività del Commissario, al 2019 è in continuo aumento: in maniera costante fino al 2014, ma il ritmo è cresciuto negli anni successivi.

Quante sono le persone scomparse in Italia?

Dal grafico in basso si può notare anche che c’è stato un consistente aumento dei minori scomparsi negli anni 2015-2017, che raggiunge il massimo nel 2016. Questo dato è correlato al massiccio incremento degli arrivi di migranti nel periodo in esame e, in particolare, di minori stranieri non accompagnati, che dopo essere stati identificati, si sono allontanati dai centri di accoglienza. In questi casi, in base alla particolare disciplina prevista dall’ordinamento italiano, si procede a sporgere immediatamente denuncia di scomparsa.

Quante persone vengono ritrovate?

Nel rapporto si calcola che per l’anno 2019 la percentuale dei ritrovamenti è stata del 65,44%. E se si considera il rapporto denunce/ritrovamenti in ogni singolo anno, la percentuale è molto alta dal 2007 al 2012 (basti pensare che nel 2007 raggiunge il 91,3%). Nel 2013 comincia invece ad abbassarsi notevolmente, raggiungendo il minimo storico nel 2016, mentre riprende ad aumentare negli anni successivi.

Leggi anche: Coronavirus, le professioni che rischiano di più

Le regioni più coinvolte

Le regioni dove nel corso degli anni il fenomeno ha assunto maggiore consistenza sono: la Sicilia (17.648), il Lazio (8.129), la Lombardia (6.293), la Campania (4.867) e la Calabria (4.864). Il dato relativo alla Sicilia, che si discosta notevolmente dalle altre regioni, è riconducibile al fenomeno migratorio che trova sulle coste di quella Regione la porta d’ingresso verso l’Europa. Diversa è la situazione per quanto riguarda gli scomparsi italiani: la Sicilia mantiene il primato con il numero più alto degli scomparsi tra le Regioni italiane (1.772), seguita dalla Campania (1.444) e dalla Lombardia (1.250).

Fonte: Commissario straordinario del governo per le persone scomparse 

I dati si riferiscono al: 1974-2019 

Leggi anche: Lombardia, 127 segnalazioni per reati di stampo mafioso

Reati diminuiti del 64,2% con il lockdown 

Share with your friends










Inviare
Recommended Posts

Start typing and press Enter to search