In Hot Topic
Share with your friends










Inviare

Sono di più le persone che si spostano nel Continente di quelle che ne escono: 19,4 milioni

Non se ne parla mai ma, in realtà, le vere, grandi migrazioni non riguardano gli spostamenti da un Continente all’altro, cioè, per quello che riguarda noi, dall’Africa all’Europa, ma riguardano piuttosto gli spostamenti, questi sì, davvero biblici, all’interno dell’Africa, tra Stato e Stato. Stiamo parlando mi decine di milioni di persone. Ecco i numeri.

Le migrazioni in Africa

Considerando i flussi migratori a partire dal 1990 e distinguendo tra migrazioni interne al continente africano, migrazioni verso l’Africa e migrazioni dall’Africa si scopre che il fenomeno migratorio, dal 1990 a 2017, ha riguardato un sempre maggiore numero di individui, indipendentemente dal loro punto di partenza e dalla loro destinazione. Nel 1990 si sono spostate infatti 22,7 milioni di persone, mentre nel 2017 erano 41 milioni. In secondo luogo l’immigrazione interna, ovvero gli spostamenti da un Paese africano ad un altro Paese africano, ha rappresentato sempre il fenomeno più diffuso, ad eccezione del 2010. Gli ultimi dati relativi al 2017 indicano in 19,4 milioni gli africani che sono andati in un altro Paese del continente, con un aumento del 68,7% rispetto al 2000, quando erano “solo” 11,5 milioni. Chi sono? Probabilmente si tratta dei più poveri tra i poveri: quelli che non si possono permettere di sostenere i costi del viaggio fino alle coste libiche e nemmeno di pagare gli scafisti per un “passaggio” sulle carrette del mare. A chi fugge da una guerra, ed è veramente disperato, non resta che spostarsi verso un Paese confinante o tentare di raggiungere mete più lontane ma interne al Continente.

La meta è il ricco Sudafrica

Anche i fenomeni migratori dall’Africa verso fuori e da fuori verso l’Africa sono aumentati nel corso degli anni, ma mai come quelli interni. Dove vanno i migranti interni all’Africa? I flussi si spostano per lo più dall’Africa centrale verso il ricco Sudafrica, Paese che nel 2017 ha accolto più di 4 milioni di immigrati. Ma sono assolutamente rilevanti anche i passaggi attraverso alcuni tragitti tra Stati confinanti, dovuti soprattutto a ricongiungimenti familiari, a situazioni politiche instabili o non democratiche, a una diffusa povertà o alle guerre civili. Stiamo parlando del corridoio tra Sud Sudan e Sudan, in Africa centro-orientale o, ad ovest, tra Burkina Faso e Costa d’Avorio. Uganda e Nigeria seguono Sudafrica e Costa d’Avorio come Paesi che accolgono il maggior numero di migranti interni.

Truenumbers ha approfondito, numeri alla mano, la reale entità del numero di immigrati in Italia, provincia per provincia, in questo articolo.

I dati si riferiscono al : 2017

Fonte: Perspectives

Leggi anche: Quanto è democratica l’Africa, al top il Botswana
L’Africa Subsahariana è senza energie e cucine

Share with your friends










Inviare

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca