In Hot Topic

Nemmeno una Regione raggiunge la soglia del 95% di copertura. A Bolzano siamo al 78,13%

Quella della vaccinazione dei minorenni italiani dal morbillo ha i contorni di una emergenza. Lo dicono chiaro i dati.

Quanti bambini vaccinati

Nel 2017 l’Italia è risultata seconda in Europa per numeri di casi di morbillo, ma abbiamo registrato anche decessi. L’anno scorso i casi sono stati 5.006 e i morti 4, in base ai dati dell’Organizzazione Mondiale della Sanità.

La cosa piuttosto stupefacente è che in Italia il vaccino contro il morbillo è (o forse sarebbe meglio dire: era) obbligatorio. Eppure, secondo i dati del ministero della Sanità, aggiornati al 31 dicembre dell’anno scorso, non solo la popolazione italiana non raggiunge la soglia di copertura vaccinale raccomandata dall’Organizzazione Mondiale per la Sanità (Oms) del 95%, ma anche se si vanno a vedere i dati riguardanti i bambini ci si rende conto che la strada è ancora lunga.

Morbillo, i dati per regione

Il grafico sopra mostra, infatti, i dati dei bambini vaccinati contro il morbillo così come risulta al 31 dicembre dell’anno scorso, regione per regione. Il risultato è che nessuna regione italiana raggiunge la soglia raccomandata dall’Oms nemmeno per quanto riguarda i bambini. La regione che ci si avvicina di più è l’Umbria con il 94,93% dei bambini vaccinati contro il morbillo, seguita da Piemonte e Lombardia. In queste regioni manca davvero poco per raggiungere la fatidica soglia del 95%, ma in altre aree italiane la strada è davvero ancora lunghissima.

Stupefacente, per esempio, che nella Provincia Autonoma di Bolzano risultino essere vaccinati solo il 78,13% dei bambini e che il Molise si discosti tutto sommato di poco con il suo 85,68%.

I dati si riferiscono al: 2017

Fonte: Ministero della Salute

Leggi anche: Ecco quanto fanno guadagnare i vaccini alle big pharma

Poliomelite, a cosa servono i vaccini

 

Share with your friends










Inviare

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca