In Hot Topic

La classifica dei 5 più redditizi: al primo posto Prevnar della Pfizer e Daewoong: 5,6 miliardi

La polemica sul rapporto tra vaccini e big pharma, cioè le multinazionali farmaceutiche, è gigantesca e  tocca corde sensibilissime. C’è, addirittura, chi è convinto che siano proprio le grandi case farmaceutiche mondiali a diffondere i virus così da poter vendere più vaccini in grado di debellarli. A parte questi deliri, quello che si può fare è verificare quanto sia il ricavo annuo delle società dalla vendita dei vaccini che producono.

I vaccini e big pharma

Il grafico sopra indica il nome del vaccino, la (o le) società big pharma che lo producono e i ricavi anni dalla vendita del vaccino stesso nel 2017 e quelli previsti nel 2024. I dati si riferiscono solo ai 5 vaccini più diffusi nel pianeta. Al primo posto c’è il Prevnar che nel 2017 ha assicurato alla Pfizer e alla Daewoong 5 miliardi e 693 milioni di dollari di ricavi che dovrebbero diventare 5 miliardi e 756 milioni nel 2024. Il Prevnar è un vaccino che si somministra tra le tre settimane di vita e i 17 anni e difende da meningite, polmonite e infezioni alle orecchie.

Al secondo posto per ricavi c’è il Gardasil, prodotto dalla Merck & Co. una delle big pharma spesso oggetto di contestazioni. Il Gardasil nel 2017 ha portato 2 miliardi e 380 milioni di dollari di ricavi che dovrebbero salire a 3 miliardi e 279 milioni nel 2024. Il Gardasil, che si somministra a partire dai 9 anni, serve per difendere dal Papillomavirus e da vari tipi di cancro che questo provoca.

A cosa servono i vaccini

Al terzo posto c’è il Pentacel della Sanofi che serve a difendere, tra le altre malattie, anche dalla difterite. Il Pentacel, nel 2017, ha assicurato alla Sanofi ricavi per 2 miliardi e 65 milioni. Nel 2024 dovrebbero diventare 2 miliardi e 904 milioni di dollari.

I ricavi di tutti questi vaccini sono dati in aumento semplicemente perché l’obiettivo del raggiungimento del 95% di copertura vaccinale della popolazione è spesso molto lontano dall’essere raggiunto. In Italia manca poco, come Truenumbers ha scritto in questo articolo.

I dati si riferiscono al: 2017

Fonte: Evaluate Pharma

Leggi anche: Tutti i dati sui vaccini: l’obiettivo 95% è raggiungibile

Poliomelite, a cosa servono i vaccini

 

Share with your friends










Inviare

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca