In Notizie curiose

Nel 2017 azioni razziste in calo ma le azioni violente antisemite aumentano del 26%

Nel 2017 in Francia si sono verificati 311 azioni antisemite, altre 121 contro i musulmani e 518 contro altre persone sempre a fondo razzista per un totale di 950 azioni o minacce. Rispetto al 2016 c’è stato un calo del 15,78%.

Gli attacchi antisemiti

Il grafico focalizza l’attenzione sugli attacchi antisemiti e ne mostra l’andamento in Francia negli ultimi 12 anni. Tra il 2016 e il 2017 il calo è evidente, ma bisogna scendere in profondità per scoprire un’altra verità. E cioè che tra i 311 attacchi del 2017 sono comprese 214 minacce, in calo del 17,1% rispetto all’anno precedente, ma soprattutto 97 attacchi antisemiti veri e propri, cioè azioni violente, che fanno segnare un +26% sul 2016. La violenza antisemita è pertanto in aumento, nonostante i macronumeri invitino a pensare il contrario.

Il razzismo in Francia

In una Francia di cui Truenumbers ha realizzato un ritratto in questo articolo, i motivi di questa recrudescenza sono strettamente legati alle ripercussioni del conflitto israelo-palestinese. La possibilità che nasca un nuovo antisemitismo è fortemente paventata dai media che rilevano un’avversione crescente nei confronti delle politiche israeliane. Questa nuova forma di antisemitismo è coltivata dall’islamismo radicale e dalla sinistra terzomondista che trovano nelle periferie delle città francesi un terreno alquanto fertile per diffondere la loro ideologia anti-Israele.

I dati si riferiscono al: 2017

Fonte: Commission Nationale consultative des droits de l’homme (Cncdh)

Leggi anche: Nel 2016 in Francia 335 attacchi antisemiti
In Francia ci si ammazza il doppio che in Italia

Share with your friends










Inviare

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca