fbpx
 In Business, Crisi&Ripresa

Il traffico aereo europeo è stato dimezzato dalle limitazioni anti-Covid, a ottobre in Italia il 43% in meno

La tanto discussa Alitalia cambia nome. La compagnia di bandiera del nostro Paese, che da tempo occupa le pagine dei giornali per i costanti aiuti statali e i rilanci aziendali che non hanno mai preso il volo, si chiama solo Italia Trasporto Aereo Spa. A dirlo è il decreto firmato la sera del 9 ottobre congiuntamente dai ministri dell’Economia, dei Trasporti, dello Sviluppo economico e del Lavoro. Il nome Alitalia rimarrebbe quindi alla compagnia commissariata che si svuoterà e trasferirà gran parte delle attività alla Newco. La compagnia, partendo con un capitale sociale di 20 milioni di euro, detenuto dal Mef, era stata prevista già dal decreto Cura Italia poi, a maggio, il decreto Rilancio ha introdotto il maxi-stanziamento di capitale di 3 miliardi.

A fine aprile è mancato l’87% del traffico aereo

Ma la nuova realtà non sembra poter partire nel migliore dei modi. Il problema, ovviamente, è la pandemia che continua a far soffrire tutto il comparto dei trasporti, non solo quello aereo. La Iata, l’organizzazione mondiale delle compagnie aeree, prevede per l’intero 2020 un dimezzamento del fatturato dei vettori aerei, con una riduzione complessiva di ben 419 miliardi di dollari, e perdite aggregate per 84 miliardi di dollari, oltre ai costi sotto forma di prestiti e sussidi da parte degli Stati. D’altronde a fine marzo era scomparso l’83% dei voli europei rispetto all’anno precedente e a fine aprile si è toccato l’87%. I dati in questione sono riferiti unicamente ai voli, non ai passeggeri, quindi stiamo comunque parlando di un dato più positivo della realtà siccome molti voli hanno viaggiato anche dimezzando il numero di passeggeri trasportati.

Italia e Germania poco sotto la medie Ue, Israele e Ungheria le peggiori

Ma non per tutti gli Stati la situazione è la stessa. Nel grafico sopra è mostrata la percentuale del traffico aereo nella prima settimana di ottobre 2020 rispetto allo stesso periodo 2019. Solo tre dei Paesi europei e mediterranei di grandi o medie dimensioni risultano aver registrato un numero di volo pari ad almeno la metà di quelli della settimana corrispondente dello scorso anno: Norvegia, Turchia e Grecia. Altri tre Paesi raggiungono valori superiori alle media europea del 45%: Portogallo, Olanda e Francia. L’Italia e la Germania sono entrambe al 43% e poco al di sotto della media europea. Va peggio la Spagna, al 33%, assieme a Svezia e Finlandia, rispettivamente al 34% e 25%. Chiudono la classifica, abbinate al 22%, Israele, che la prima settimana di ottobre era già in pieno lockdown, e l’Ungheria che ha scelto di chiudere le sue frontiere per proteggersi dal virus.

Alitalia e Lufthansa riducono le loro quote di mercato

Comunque sia, il trend vede ridurre le quote di mercato delle compagnie di bandiera ogni anno di più. Nella prima settimana di ottobre Alitalia ha effettuato il 38% dei voli rispetto alla settimana corrispondente dello scorso anno, una percentuale inferiore rispetto all’intero mercato italiano, dove invece i voli sono stati complessivamente il 43%. Si è quindi ridotta la quota di mercato rispetto a un anno fa del nostro vettore di bandiera. Anche Lufthansa risulta aver recuperato meno voli rispetto all’intero mercato tedesco: nella prima settimana di ottobre essa era solo al 32% dei suoi voli dell’anno prima contro il 43% dell’intero mercato. Lo stesso per quanto riguarda British Airways, col 35% dei voli rispetto al 39% del mercato. Vi sono poche eccezioni di compagnie che hanno recuperato più dei loro mercati: Air France, 48% contro il 46% del mercato, e soprattutto Klm, il vettore che è risalito di più, col 58% rispetto al 48% del mercato. Ora, con le nuove chiusure e i contagi che continuano a salire, si prospetta un ritorno alla situazione di marzo e aprile.

 

I dati si riferiscono al 2020

Fonte: Iata, Eurocontrol

Leggi anche:

Aerei, l’Italia sarà la più colpita da Covid19

La Svezia ha gli aerei più vecchi d’Europa

In Italia 59 incidenti aerei in 24 anni

Share with your friends










Inviare
Recommended Posts

Start typing and press Enter to search