In Notizie curiose
Share with your friends










Inviare

Il numero assoluto è spaventoso, 705 milioni, ma sono meno del 10% della popolazione

Che cosa si può acquistare con 1 dollaro e 90 centesimi, ovvero con 1,67 euro? Potremmo bere un caffè corretto o un cappuccino di soia, comprare due pacchetti di figurine per nostro figlio e poco altro. Ebbene, nel mondo ci sono più di 700 milioni non possono permettersi né il caffè corretto, né le figurine per i figli, poiché guadagnano meno di 1 dollaro e 90 al giorno. La povertà nel mondo prende corpo, per la precisione, in 705 milioni 549mila e 321 persone. Il paradosso è che si tratta di un’ottima notizia.

Quanta povertà nel mondo

Il grafico qui sopra mostra i due andamenti della popolazione mondiale tra il 1820 e il 2015, ultimi dati disponibili. L’area gialla indica le persone in condizione di estrema povertà, mentre l’area rossa rappresenta coloro che non lo sono. L’unione delle due aree dà il totale della popolazione mondiale nei 195 anni tra il 1820 e il 2015.

La forbice che separa le due linee comincia ad ampliarsi a partire dal 1970, per poi divaricarsi sempre di più. Significa innanzitutto che fino al 1970 la crescita della popolazione mondiale ha avuto come contraltare la crescita della popolazione che viveva in estrema povertà e che a partire dal 1970, alla crescita della popolazione non è più corrisposto un uguale aumento degli indigenti che, al contrario, hanno cominciato a diminuire con sempre maggiore rapidità. La percentuale di chi vive in condizioni di estrema povertà è diminuita fragorosamente, passando dal 60,1% del 1970 al 9,6% del 2015.

L’importanza del progresso

Guardando i dati a partire dal 1820 ci si rende conto di quanto il progresso, le conoscenze in campo medico-scientifico, lo sviluppo del commercio e, non ultimi gli aiuti internazionali, dei quali Truenumbers ha parlato in questo articolo, abbiano contribuito al miglioramento della qualità della vita della popolazione mondiale. Nel 1820 la Terra era abitata da 1 miliardo, 87 milioni, 871 mila e 411 persone e di queste 1 miliardo e 21 milioni vivevano in condizioni di estrema povertà, senza neanche 1 dollaro e 90 (o 1,67 euro) al giorno. La percentuale di questi individui sul totale degli abitanti era elevatissima: 94%. Col passare degli anni la povertà nel mondo, dapprima gradualmente, poi in maniera sempre più vistosa, di pari passo con lo sviluppo delle tecnologie, delle comunicazioni, delle scoperte scientifiche, delle conoscenze in campo medico, fino ad arrivare ai giorni nostri con l’abbattimento sotto al 10% della popolazione che vive in condizioni di estrema povertà. La situazione in Italia è stata presentata da Truenumbers in questo articolo.

I dati si riferiscono al: 2015

Fonte: Banca Mondiale

Leggi anche: Il 25% dei bambini è sotto la soglia di povertà
Solo un pensionato su dieci è a rischio povertà

Share with your friends










Inviare

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca