In Hot Topic
Share with your friends










Inviare

Italia prima in Europa: 31 ogni mille abitanti. Ecco quanti sono nel mondo

Negli ultimi anni abbiamo sentito parlare di persone in fuga da guerre sanguinose, da ingiustizie sociali, dalla scarsità di acqua e cibo, dall’assenza di lavoro o da una povertà che li affama: Truenumbers ne ha parlato in questo articolo. Ma ci sono altre cause che spiegano le migrazioni: sono quelle  di tipo ambientale, che generano i cosiddetti migranti climatici: si tratta di persone costrette ad abbandonare la propria abitazione e il territorio in cui vivono, a causa di disastri ambientali legati ai cambiamenti climatici.

I migranti climatici

Il grafico qui sopra mostra quante sono state, tra il 2008 e il 2016, le persone costrette ad allontanarsi dal proprio territorio diventando rifugiato ambientale o climatico, a causa di disastri naturali. Dal 2013 il numero di queste persone si è stabilizzato intorno ai 20 milioni. In verità, se si esclude il 2013, dal 2014 al 2016 si registra un graduale aumento che, da 19,1 milioni, porta il numero di persone costrette a spostarsi a causa di disastri naturali a 24,2 milioni. Questa massa di persone messe in fuga dalla natura e dall’imperizia dell’uomo si concentra, per il 67,8%, in Estremo Oriente e nei Paesi del Pacifico. L’Europa è la regione del pianeta meno colpita, o quantomeno con una minore densità di popolazione coinvolta in eventi climatici catastrofici, ma i migranti climatici ci sono anche da noi: sono lo 0,2% della popolazione totale.

L’Italia domina la classifica europea

Nel mondo è Cuba che ha la più alta incidenza di migranti climatici: 94.041 ogni milione di abitanti. In numeri assoluti domina la Cina: del suo miliardo e trecentomila abitanti, ben 7,4 milioni sono coloro che si sono trovati costretti ad abbandonare le proprie abitazioni a causa di disastri ambientali.

Se consideriamo il problema a livello europeo, come mostra il grafico qui sopra è l’Italia che detiene il triste primato di Paese col maggior numero di migranti climatici ogni 1000 abitanti. La nostra “quota” è 31, primi nell’Unione europea per distacco davanti alla Spagna, ferma ad un “misero” 5,4.

I dati si riferiscono al: 2018

Fonte: Parlamento europeo

Leggi anche: Cambiamento climatico, dall’Europa 200 miliardi
La classifica dei 20 comuni italiani più cementificati

 

Share with your friends










Inviare

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca