fbpx
 In Hot Topic

Dovranno affrontare uno degli esami più particolari della storia. Gli esterni sono 17.202

elett

Sono più di 515mila gli studenti che a partire da mercoledì 17 giugno sosterranno l’esame di maturità. Affronteranno quella che verrò ricordata come la maturità della pandemia. Sarà un esame esclusivamente orale e, secondo i dati ministeriali la stragrande maggioranza dei candidati si è formata nelle scuole statali (457.980) con una piccola percentuale di studenti che provengono da istituti parificati (40.682) e una quota ancor più piccola di esterni (17.202).

I maturandi regione per regione

Per i maturandi si tratterà del primo ritorno all’interno degli edifici scolastici dalla fine di febbraio quando le lezioni in presenza sono state sospese per via dell’emergenza coronavirus. E proprio la Lombardia, la regione più colpita dal virus, sarà quella che vedrà partecipare il maggior numero di candidati, seguita da Campania, Lazio e Sicilia. Dovranno affrontare un esame orale che potrà durare più di 60 minuti con un membro esterno (il presidente) e 6 membri interni.

I risultati della maturità 2018/2019

Quest’anno l’esame sarà molto diverso dagli anni passati, ma vale la pena ricordare quali sono stati i risultati della maturità 2018/2019. Se le lodi sono aumentate, i diplomati con il 100 ‘secco’ sono stati in leggero calo: sono stati il 5,6%, nel 2018 erano il 5,7%. E’ cresciuta, invece, la percentuale dei ragazzi con voto compreso tra 91 e 99, dal 9% al 9,8%. E sono diminuiti sensibilmente i voti nella fascia 81-90, dal 19,6% al 16%; mentre sono calati leggermente i 71-80, dal 28,9% al 28,7%.

In aumento i punteggi al di sotto del 70, il 38,3% rispetto al 35,5% del 2018. I 61-70 sono stati  il 31,4% (erano il 27,7% nel 2018). I 60 sono scesi dal 7,8% al 6,9%. La Regione con il più alto numero assoluto di diplomati con lode è stata la Campania (1.287), seguita da Puglia (1.225) e Sicilia (817). Vedremo quest’anno quale sarà la regione con i voti più alti.

Fonte: Miur 

I dati sono aggiornati al: 2020 

Leggi anche: Scuole superiori, il 37% dei diplomati lavora dopo 2 anni

 

Share with your friends










Inviare
Recent Posts

Start typing and press Enter to search