fbpx
 In Business

E’ Nestlé la regina della comunicazione: il marchio svizzero è stato menzionato 1.365 volte

Dopo le accuse delle associazioni ambientaliste il colosso svizzero più citato dai media italiani ha deciso di puntare sulla sostenibilità. E lo fa in grande, con un nuovo stabilimento che lavorerà per sostituire la plastica monouso con materiali eco-friendly. Su carta stampata, online e social media non c’è posto per realtà più piccole: sono i big delle marche alimentari a detenere il maggior numero di citazioni.

Plastica e food

Nell’aprile scorso gli attivisti di Greenpeace hanno protestato di fronte allo stabilimento dell’Acqua San Pellegrino vicino a Bergamo, chiedendo lo stop all’uso di plastica monouso per bottiglie e imballaggi. La svolta green di Nestlé arriva proprio a ridosso delle proteste. La multinazionale infatti ha da poco aperto un centro che studia materiali di imballaggio alternativi.

Promesse eco-friendly

Nel quartier generale a Losanna in Svizzera, è nato l’Institute of Packaging sciences, centro per sviluppare nuove soluzioni di packaging eco-friendly: dalla carta riciclabile a materiali comunque compostabili e biodegradabili. La vera novità sta nel fatto che il colosso svizzero ha siglato ufficialmente l’impegno di rendere riciclabile o riutilizzabile il 100% delle confezioni entro il 2025.

Svizzera prima e ultima

I prodotti a marchio Nestlé, che spaziano dall’acqua ai surgelati passando per le merendine, sono stati citati dai media italiani 1.365 volte. Un numero impressionante soprattutto se paragonato al marchio che, al contrario, è stato citato meno spesso: è quello della compagnia Emmi, anch’essa con sede in Svizzera. I suoi prodotti hanno trovato spazio solo 2 volte sui media del nostro Paese.

Multinazionali al top

La presenza sui media italiani delle marche alimentari sembra strettamente collegata alla grandezza del marchio. Dopo Nestlé sono infatti altre due multinazionali a completare il podio dei più citati dai mezzi di comunicazione d’Italia. Al secondo posto c’è la britannico-olandese Unilever presente 986 volte con i suoi prodotti che spaziano dalle bevande ai cibi pronti. Il gruppo Procter & Gamble è invece al terzo posto di questa classifica con 593 citazioni: l’azienda americana fondata nel 1837 da due emigranti anglosassoni.

Cibo per cani e sushi

Salsa di soia, cibo per cani, cereali, zuppe in scatola. La classifica delle marche alimentari più citate dai media italiani è varia. Dalle lattine Campbell’s, rese celebri da Andy Warhol, citate 125 volte da stampa e social media in Italia; a croccantini e scatolette per gli animali del marchio Purina, presente 221 volte. Diverso ancora il caso di Kikkoman, società giapponese famosa per la salsa di soia, ingrediente perfetto per insaporire il sushi, citata 9 volte.

I dati si riferiscono al 2018

Fonte: Adwired AG

Leggi anche: I cibi italiani con un marchio di qualità sono 299

Cibo e ambiente: i conti in tasca alla bistecca sintetica

Share with your friends










Inviare
Recommended Posts

Start typing and press Enter to search