fbpx
 In First News, Visualize it
[pdfjs-viewer url=”https%3A%2F%2Fwww.truenumbers.it%2Fwp-content%2Fuploads%2F2020%2F08%2Fimperi-1-1.pdf” viewer_width=100% viewer_height=800px fullscreen=true download=true print=true]

Nel 1920 il 26,5% del mondo era britannico. I 7 domini più vasti di tutti i tempi in un’infografica

Dall’antica città di Garama, nel cuore del Sahara, alla Cappadocia. Dalla Dacia, più o meno le attuali Romania e Macedonia, alle coste britanniche battute dal vento. Senza tralasciare l’attuale Spagna, lo sbocco sull’oceano del Portogallo e il Nord Africa. Ecco, questo è l’impero romano nella sua massima estensione. Oltre cinque milioni di kilometri quadrati. Imperatore Settimio Severo, inizi del III secolo dopo Cristo. Pensate che l’impero romano, quello che consideriamo più vicino a noi per radici culturali, sia stato uno dei più estesi della storia? Niente affatto: è 25° in classifica. Ed è lontanissimo dai primi.

Gli imperi più estesi della storia

Abbiamo realizzato un‘infografica per descrivere con una mappa i 7 imperi più vasti della storia dell’uomo. E abbiamo cercato di indicare in modo sintetico le informazioni indispensabili: estensione, forme di governo, date e personaggi simbolo. Noi vi consigliamo di usare la funzione “View full screen” in alto a sinistra, sopra l’infografica, per poterla vedere a tutto schermo e poter approfondire ogni dettaglio.

In ogni caso, in testa alla classifica troviamo l’impero britannico. Ha raggiunto la sua massima estensione nel 1920 con 35,5 milioni di chilometri: il 98% della superficie della luna. E ancora: aveva il 26,5% della superficie terrestre (il dato sul quale è basata la nostra classifica). Una parte consistente, quindi, dei 134.740.000 chilometri quadrati di superficie terrestre, escluso l’Antartide. L’impero britannico è stato anche l’unico ad avere possedimenti in tutti i continenti.

Cos’è un impero?

Si deve essere d’accordo su cosa intendiamo per impero. È un organismo politico con a capo un sovrano che porta il titolo d’imperatore. È formato da varie forme di Stato subordinate all’autorità imperiale. Nasce quasi sempre da conquiste militari, ha avuto sin dall’antichità un’estensione territoriale di portata continentale e a volte anche extracontinentale, e al di là della diversa natura dell’ordinamento politico interno  ha incarnato quasi sempre un’ideale universalistico e religioso.

Il termine impero a partire dalla seconda metà del 1800 è stato usato per definire il complesso dei territori coloniali soggetti all’autorità di uno Stato, anche quando per essi non è stato formalmente istituito il titolo imperiale, come nel caso degli imperi coloniali portoghese, spagnolo o francese. Nel secondo dopoguerra il termine “potere imperiale” è stato usato per definire il sistema di rapporti esistenti all’interno dei due blocchi contrapposti formatisi intorno a Usa e Urss.

Come si misura un impero?

In ogni caso, misurare esattamente l’estensione di un impero può diventare un affare molto controverso. Noi ci siamo affidati ai contenuti raccolti nella ricerca “East-West Orientation of Historical Empires and Modern States” pubblicata per la prima volta nel 2006 dai ricercatori americani Peter Turchin dell’University of Connecticut, Jonathan M. Adams della Rutgers University e Thomas D. Hall della Depauw University.

Bisogna anche stare attenti anche al concetto stesso di confine e di dominio territoriale. Un concetto che ha iniziato a prendere forma, così come lo intendiamo oggi, solo dopo il Medioevo. Inoltre, l’esatta misurazione dell’area di un determinato impero può risultare controversa: essa ricomprende quei territori su cui l’impero esercita un dominio amministrativo effettivo e riconosciuto e non una mera occupazione militare di territorio, comprese anche le terre scarsamente abitate o desertiche e quelle su cui sono state avanzate, nel periodo considerato, rivendicazioni legali.

Fonte: East-West Orientation of Historical Empires and Modern States

Leggi anche: Storia ragionata del debito pubblico italiano 

Ti piace citare i numeri precisi quando parli con gli amici? – La redazione di Truenumbers.it ha aperto un canale Telegram: qui potrai ricevere la tua dose quotidiana di dati, restare aggiornato sui principali dati (rigorosamente ufficiali) e fare domande. Basta un attimo per iscriversi.

Share with your friends










Inviare
Recent Posts

Start typing and press Enter to search