fbpx
 In Hot Topic

In Italia sono il 34% del totale. In 8 Paesi superano quelli nati dopo il matrimonio

Il 42% dei bambini in Europa nasce da persone non sposate. Secondo Eurostat, l’ufficio statistico dell’Unione europea, nel 2000 questa quota era inferiore di 17 punti percentuali (25%). Questo trend segnala senza dubbio la crescita di famiglie meno tradizionali, in cui bambini nascono in coppie conviventi o da genitori soli.

I Paesi in cui i bambini nascono di più da coppie non sposate

Nel 2018, ultimo anno disponibile nella statistica di Eurostat, le nascite extraconiugali hanno superato le nascite all’interno dei matrimoni in otto Stati membri dell’Unione europea: Francia (60%), Bulgaria (59%), Slovenia (58%), Portogallo (56%), Svezia (55%), Danimarca ed Estonia (entrambe 54%) e Paesi Bassi (52%).

All’estremità opposta della classifica, come si può vedere nel grafico in alto, troviamo la Grecia e la Croazia insieme a Lituania e Polonia, poiché oltre il 70% delle nascite in ciascuno di questi Stati membri avviene nei matrimoni. L’Italia, invece, si trova nella zona medio bassa della classifica: qui i bambini nati da genitori non sposati sono il 34% del totale: nel 2000 erano il 9,2% e nel 1960 non si andava oltre il 2,2%.

Le nascite fuori dal matrimonio crescono ovunque. O quasi

Le nascite extraconiugali, in sostanza, sono aumentate in quasi tutti gli Stati membri dell’Unione europea nel 2018 rispetto al 2000. Ci sono, però, alcune eccezioni: sono Estonia, Lettonia e Svezia che sono rimaste relativamente stabili con una diminuzione di meno di 1 punto percentuale. I paesi iberici, Portogallo e Spagna, sono stati i due paesi in cui le nascite al di fuori del matrimonio sono aumentate maggiormente tra il 2000 e il 2018: rispettivamente +33,7 e +29,6 punti percentuali.

Fonte: Eurostat

I dati sono aggiornati al: 2018 

Leggi anche: Le donne italiane fanno il primo figlio a 31,2 anni 

Share with your friends










Inviare
Recommended Posts

Start typing and press Enter to search