In Sessi

C’è una sola eccezione: fino ai 14 anni i ragazzi (13,8%) superano le ragazze (12,3%)

C’è solo un periodo nella vita durante il quale i maschi assumono più medicine delle femmine. E’ fino ai 14 anni. In tutte le altre stagioni della vita sono le femmine ad andare più spesso in farmacia tranne un piccolo “vantaggio” dei maschi nella fascia d’età compresa tra i 65 e i 74 anni.

Come curarsi con le pillole

La statistica mostrata dal grafico sopra si riferisce a quante persone, all’interno di una determinata fascia d’età, ha assunto almeno una medicina nei 2 giorni precedenti. I dati sono dell’Istat e mostrano, ovviamente, un aumento della percentuale di persone che ricorrono a pillole con l’avanzare dell’età. Come si vede, le persone che prendono almeno una pillola al giorno oltre i 75 anni d’età sono l’83,7% dei maschi e il 90,8% delle femmine.

I ragazzini prendono più pillole

Nell’adolescenza, invece, ovviamente le pillole vengono assunte da meno persone ma, come detto, sono più i maschi ad assumerle di più rispetto alle femmine. Tra gli zero e i 14 anni i maschi che si curano sono il 13,8% del totale mentre le femmine sono il 12,3%.

Ma sull’assunzione di pillole, in realtà, i numeri sono moltissimi. Truenumbers ha raccontato, per esempio, in questo articolo quali sono le Regioni dove si consumano più pillole. Prima il classifica è risultata la Puglia.

I dati si riferiscono al: 2017

Fonte: Istat

Leggi anche: Una farmacia ogni 3.194 persone: troppo poche

Sanità: stipendi bloccati e boom della spesa per farmaci

Share with your friends










Inviare

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca