fbpx
 In Business, Hot Topic

Il mercato italiano delle automobili degli ultimi 15 anni in soli 60 secondi

Non è un segreto: siamo tra i più affezionati alle quattro ruote in Europa, secondi solo al Lussemburgo. Sì, perché in italia ci sono 646 auto ogni mille abitanti. A Roma, ad esempio, nel 2019 si contavano 2.701.023 auto private che, messe a confronto con la popolazione, davano il rapporto auto-uomo 1:1. Ma quali sono marche e modelli più diffusi?

Le auto più vendute dal 2005 a oggi

Raccogliendo i dati dal 2005 al 2019, abbiamo realizzato una bar chart race dei primi dieci modelli immatricolati in Italia e, come potete vedere, la Fiat Panda e la Fiat Punto rimangono in pole position per l’intero periodo. In 14 anni sono state immatricolate oltre 2 milioni di Fiat Panda, utilitaria per antonomasia, oltre 1 milione e mezzo di Fiat Punto e poco più di 800mila Lancia Ypsilon, battuta però dalla Ford Fiesta che supera le 900mila immatricolazioni.

Italia, utilitaria per definizione

In generale, quindi, sono le Citycar le vetture private più vendute in Italia. Solo a partire dal 2014, quando il mercato dell’auto subisce un crollo delle vendite di quasi il 50% rispetto al 2005, iniziano a comparire tra i primi 10 modelli per immatricolazione anche Suv e Crossover: prima arriva la 500x, poi la Jeep Renegade, la Dacia Duster ed infine la T-Roc e la Jeep Compass. Insomma, diminuisce il numero di auto vendute, ma aumenta la stazza e la spesa degli italiani per la singola autovettura.

Nel 2019 meno diesel e più ibrido

Tornando ai dati più recenti e confrontandoli con i report dell’Unione Nazionale Rappresentanti Autoveicoli Esteri (UNRAE), nel nostro Paese lo scorso anno sono state immatricolate 1.916.320 auto, con un aumento dello 0.3% rispetto al 2018. Interessante anche il dato sulla scelta dei carburanti: nel 2019, complici anche le nuove regolamentazioni statali e comunali come l’Area B a Milano, i motori diesel (40%) hanno perso la leadership del mercato, occupata da quelli a benzina (44,3%). Per quanto riguarda le alimentazioni il Gpl si ferma al 7,1%, mentre le ibride salgono al 6% del totale. Irrisorie, infine, le auto a metano, stabili al 2%.

E durante la pandemia? Ad aprile calo del 97,5%

Forse non c’è bisogno neanche di dirlo, ma quando l’Italia intera si è fermata la paura, l’immobilità, l’incertezza economica e le concessionarie chiuse hanno fatto crollare il mercato dell’auto. A marzo 2020 le immatricolazioni si sono ridotte dell’85,4% rispetto all’anno precedente, ad aprile addirittura del 97,5%. A maggio poi i primi segnali di ripresa con comunque un calo del 49,6%, mentre a giugno sono state consegnate 172.312 auto in meno rispetto al 2019, pari al 23,1%. Piccola nota positiva: la pandemia ha sensibilizzato gli italiani e le vendite di auto elettriche sono aumentate del 99,9%, mentre le ibride del 17,7%.

 

 

Fonte: UNRAE

I dati si riferiscono al: 2005-2020

Leggi anche:

In Italia ci sono 646 auto ogni 1000 abitanti 

In Italia ci sono 100.042 autobus (e sono vecchi)

 

Ti piace citare i numeri precisi quando parli con gli amici? – La redazione di Truenumbers.it ha aperto un canale Telegram: qui potrai ricevere la tua dose quotidiana di dati, restare aggiornato sui principali dati (rigorosamente ufficiali) e fare domande. Basta un attimo per iscriversi.

Share with your friends










Inviare
Recommended Posts

Start typing and press Enter to search