fbpx
 In Hot Topic

La Sardegna è la regione con più persone positive all’alcol test quando sono alla guida: sono il 9,6%

L’8,7% degli incidenti stradali in Italia è legato alla guida in stato di ebbrezza. Il 3.2% all’uso di droghe. Sono i dati che emergono da rilevazioni e controlli di polizia e carabinieri sulle strade italiane nel 2018, al quale sono riferiti gli ultimi dati disponibili. Il dato è in aumento, anche se lieve, rispetto al 2017, quando erano il 7,8% per l’alcol e il  2,9% per gli stupefacenti.

Tra dicembre 2019 e gennaio 2020 alcuni casi di giovani morti in incidenti stradali in cui i conducenti sono stati scoperti positivi all’alcol test hanno riempito le pagine dei giornali. Ma è il caso di andare a vedere i numeri degli ubriachi alla guida, anche se sono riferiti al 2018 e sono parziali. Vedremo perché.

Il tasso alcolemico

Partiamo dalla legge. La normativa attuale italiana stabilisce come valore limite legale il tasso di alcolemia di 0,5 g/litro di sangue: guidare un veicolo oltre questo limite – e quindi in stato di ebbrezza – costituisce un reato, punito, oltre che con la perdita di 10 punti della patente, con le sanzioni previste dagli articoli 186 e 186 bis del Codice della Strada. Le sanzioni cambiano tra le categorie 0.5-08 g/litro; 0,8-1,5 g/litro e oltre 1,5 g/litro.

I numeri della guida in stato di ebbrezza

L’Istat nei rapporti dedicati agli incidenti stradali tratta anche i dati riferiti alla guida in stato di ebbrezza e sotto l’effetto di droghe. L’Istat – come si vede nel grafico in alto – fa notare che nel 2018 nei grandi Comuni sono arrivate 20.249 per la guida in stato di ebbrezza da parte della polizia stradale, 14.399 dai carabinieri e 4.560 dalla polizia locale. Però, i dati rilevati in questo caso non sono completi come per altri aspetti.

Di certo sappiamo che il Comando generale dell’Arma dei carabinieri e il Servizio della polizia stradale del Ministero dell’interno, che mediamente si occupano di circa un terzo degli incidenti stradali in Italia, hanno riscontrato che su  58.810 incidenti sono stati 5.097 quelli in cui almeno uno dei conducenti dei veicoli coinvolti era in stato di ebbrezza e 1.882 quelli sotto l’effetto di stupefacenti. L’8,7% e il 3,2% degli incidenti rilevati da carabinieri e polizia stradale è correlato dunque ad alcol e droga: un dato in aumento rispetto al 2017 (7,8% e 2,9%5).

Alcol test e controlli

Il discorso delle sanzioni per guida in stato di ebbrezza va affrontato a parte. Secondo i dati di polizia e carabinieri tra i conducenti sottoposti a controllo con etilometro nel 2018 il 5,1% è risultato positivo. Ma carabinieri e polizia forniscono anche i dati relativi ai controlli svolti ogni settimana tra le 22 del venerdì e le 6 del sabato e tra le 22 del sabato e le 6 della domenica. Sono i dati dell’Osservatorio permanente “Stragi del sabato sera”. 

In questo report si scopre che il rapporto più alto tra positivi e controllati con l’alcol test nel 2018 è stato riscontrato in Sardegna: sono stati 592 su 6.160. Nel grafico in basso, comunque, si possono vedere le percentuali di tutte le regioni italiane.

Quanti positivi all’alcol test?

In altre regioni, per ovvie ragioni, sono stati molti di più. E’ il caso della Lombardia, dove sono state controllate 27.905 persone con il 7,8% dei positivi. Inferiori di poco i dati dell’Emilia Romagna: 21.512 controlli con una quota di positivi del 7,4%. Bisogna ricordare che si tratta di dati parziali, sostanzialmente per un motivo: nei grandi Comuni anche la Polizia municipale svolge i test con l’etilometro.

Per quanto riguarda, invece, le polizie locali gli esiti positivi dei test con l’etilometro sono stati il 4,2% mentre per quanto riguarda i controlli per alterazione da uso di droga, effettuati in misura di gran lunga minore a causa della complessità nelle procedure, gli esiti positivi sono stati l’11%.

I dati della polizia locale

Anche le Polizie locali di alcuni Comuni capoluogo hanno comunicato i dati a Istat, ma non l’hanno fatto tutti. In ogni caso, abbiamo i dati riferiti alle polizie locali che operano in territori italiani con 17 milioni di abitanti. E cosa ci dicono? Nel 2018 sono state elevate, in caso di incidente, 2.031 sanzioni per guida in stato di ebbrezza e 536 per uso di droghe. Sono, quindi, legate ad incidenti il 45% e il 62% delle sanzioni elevate per lo stesso motivo. Parlando, invece, sono di incidenti con lesioni le quote dei sinistri correlati ad alcol e droga scendono rispettivamente a 3,9% e 1% (3,8 e 0,8 % nel 2017).

I dati si riferiscono al: 2018 

Fonte: Istat, Polizia, Carabinieri, Ministero delle infrastrutture e dei trasporti 

Leggi anche: Dove muore più gente in incidenti stradali

Incidenti stradali in Europa: ecco i Paesi più pericolosi

 

Share with your friends










Inviare
Recommended Posts

Start typing and press Enter to search