In Hot Topic
Share with your friends










Inviare

In 30 anni sono aumentati gli scontri, ma le vittime sono la metà: nel 1986 sono state 7.076

Nel 2017 sono stati 174.933 gli incidenti stradali in Italia con lesioni alle persone. Gli scontri mortali sono stati 3.178 e le vittime della strada sono state 3.378 (sono meno degli incidenti perché in uno stesso scontro posso essere decedute più persone).

L’Istat fornisce numeri in chiaroscuro per quanto riguarda l’evoluzione degli incidenti nel Paese. Rispetto al 2016 si registra un leggero calo del numero degli eventi che hanno causato lesioni alle persone, ma torna ad aumentare il numero dei morti: +2,9% rispetto all’anno precedente, quando le vittime furono 3.283.

Il grafico in apertura allarga lo sguardo al di là dell’ultimo biennio. Le colonne in rosso mostrano il numero degli incidenti in Italia avvenuti dal 1986 al 2017; la linea viola si muove in base alla scala di destra e indica anno dopo anno il numero delle vittime.

Incidenti stradali, 7mila morti nel 1986

Come si può notare, rispetto al 1986 la situazione sulle strade italiane è migliorata dal punto di vista delle vittime. Trentadue anni fa, furono oltre 155mila gli incidenti ma ben 7.076 i morti sulle strade, più del doppio rispetto al 2017.

Il record per numero di incidenti stradali in Italia,s sempre nel periodo compreso tra il 1986 e il 2017, “appartiene” al 2002 quando si sono contati 265.402 scontri con lesioni alle persone. Ma quell’anno – sebbene con molti morti: 6.980 – non rappresentò il nuovo primato per persone scomparse a seguito dell’incidente. Imbattibile, si spera per sempre, il 1991 quando i morti furono 7.498. 

Il 1993 l’anno con meno incidenti stradali

L’ultimo anno con oltre settemila morti sulle strade è stato il 2001, da lì in poi c’è stato un costante calo. Piccole eccezioni nel 2015 con un leggero aumento sull’anno precedente e nel 2017 con il +2,9% sul 2016.

Proprio il 2016 è stato invece l’anno migliore dell’ultimo trentennio: 3.283 vittime. L’anno con il più basso numero di incidenti, invece, è stato nel secolo scorso; nel 1993 ci furono 153.393 incidenti stradali, mai così pochi. Ma nonostante questo, in quei dodici mesi morirono 6.645 persone.

Il grafico mostra la cesura avvenuta con l’inizio del nuovo secolo. Dopo i picchi dei primi anni Duemila, infatti, si è incominciato a provare a risolvere il problema. Oltre agli accorgimenti tecnici, con l’aumento di Autovelox e Tutor sulle strade, sicuramente una svolta decisiva è arrivata nel 2003 quando è stata introdotta in Italia la patente a punti.

I dati si riferiscono al 1986-2017

Fonte: Istat

Leggi anche: In Italia ci sono 37 milioni di auto, 610 ogni mille abitanti
Le stragi della domenica notte
Quanti incidenti stradali nella tua provincia?

Share with your friends










Inviare

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca