fbpx
 In Notizie curiose

Risultati e classifica dopo la finale del festival. Il preferito dal pubblico è stato Gabbani

Diodato ha vinto Sanremo 2020, il primo dopo le modifiche delle regole che hanno portato all’eliminazione della tanto criticata “giuria di qualità“. Nella finale Diodato, così come successo con Mahmood nel 2019, è arrivato terzo nel televoto. Come vedremo meglio più avanti, se il vincitore di Sanremo fosse stato deciso solo dal pubblico, avrebbe vinto Gabbani.

La classifica di Sanremo

Ecco la classifica finale della settantesima edizione del festival, condotta da Amadeus.

1. Diodato
2. Francesco Gabbani
3. Pinguini Tattici Nucleari
4. Le Vibrazioni
5. Piero Pelù
6. Tosca
7. Elodie
8. Achille Lauro
9. Irene Grandi
10. Rancore
11. Raphael Gualazzi
12. Levante
13. Anastasio
14. Alberto Urso
15. Marco Masini
16. Paolo Jannacci
17. Rita Pavone
18. Michele Zarrillo
19. Enrico Nigiotti
20. Giordana Angi
21. Elettra Lamborghini
22. Junior Cally
23. Riki

Diodato in finale ha battuto i Pinguini Tattici Nucleari e Gabbani. Nella finale la giuria demoscopica, quella della stampa e il televoto hanno espresso un nuovo giudizio solo sui finalisti rispetto a quello già manifestato nella prima parte della serata.

Così come successo nel 2019 con Mahmood (nel grafico in alto si vedono i dati della finale 2019) il più votato dal pubblico non è quello che ha vinto. E’ stato Gabbani infatti il preferito al televoto con il 38,9% dei voti. Il televoto aveva messo al secondo posto i Pinguini Tattici Nucleari (con il 37,2% delle preferenze) e al terzo Diodato (con il 23,9% dei voti). Diodato, però, ha vinto tra i voti della stampa, Gabbani secondo e Pinguini terzi.  Guardando solo i voti della giuria demoscopica, invece, ha vintoGabbani, Diodato secondo e Pinguini Tattici Nucleari terzi.

Sanremo 2020, come funziona

E’ il caso, però, di andare a vedere come ha funzionato il regolamento del voto per la settantesima edizione, quella del 2020. Regolamento che lo stesso Amadeus ha voluto modificare in alcune sue parti. I cantanti in gara sono stati 24 (Bugo e Morgan sono stati squalificati venerdì sera per defezione) e hanno un’età media di 39,7 anni.

Il corpo elettorale di Sanremo è composto da quattro gruppi di persone che voteranno in momenti diversi. Eccoli:

  • La giuria demoscopica. Che cos’é? E’ composta da un campione statisticamente rappresentativo di almeno 300 persone selezionate tra abituali fruitori di musica che esprimeranno il proprio voto da casa attraverso un sistema di votazione elettronico.
  • La giuria della sala stampa, tv, radio e web è composta da giornalisti accreditati a Sanremo 2020 della carta stampata, tv, radio e web e voterà secondo modalità che saranno indicate prima dell’inizio delle dirette di Sanremo 2020 dall’ufficio stampa della Rai.
  • L’ organico dell’Orchestra del festival è composto da: musicisti professionisti, parte dei quali viene scelta da Rai sulla base di “riconosciute qualità” e parte viene invece messa a disposizione dalla Fondazione Orchestra Sinfonica di Sanremo. Nell’organico ci sono anche coristi professionisti, scelti da Rai sulla base di riconosciute qualità.
  • I votanti tramite il televoto, la votazione da telefonia fissa e da telefonia mobile che avverrà nel rispetto del regolamento dell’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni in materia di trasparenza ed efficacia del servizio di televoto e del regolamento in materia per Sanremo 2020.

I risultati delle prime due serate di Sanremo

Il festival della canzone italiana è iniziato martedì 4 febbraio. Snocciolare il programma delle serate aiuta a capire la formula e sapere chi vota e quando. Nella prima serata si è esibito il primo gruppo di 12 artisti della categoria “Campioni“. E ha votato solo la giuria demoscopica. La stessa cosa è avvenuta nella serata di mercoledì con i 12 cantanti che restano nella categoria “Campioni“.

Giovedì è andata in scena la terza serata. Si sono esibiti tutti i 24 cantanti del festival, ma lo hanno fatto assieme ad artisti ospiti italiani o stranieri. Le canzoni, però, non sono state quelle in gara ma altre, ovviamente edite, che appartengono al repertorio della storia del festival. Questa sera non ha votato la giuria demoscopica, ma i componenti dell’Orchestra del festival. La media tra le percentuali di voto ottenute nelle prime due serate e quella della terza serata hanno costituito una nuova classifica. Ecco la classifica dopo la terza serata:

  1. Tosca con Silvia Perez Cruz – Piazza Grande
  2. Piero Pelù – Cuore matto
  3. Pinguini Tattici Nucleari – Papaveri e papere, Nessuno mi può giudicare, Gianna Gianna, Sarà perché ti amo, 4.
  4. Una musica puo’ fare, Salirò, Sono solo parole, Rolls Royce
  5. Anastasio con P.F.M. – Spalle al muro
  6. Diodato con Nina Zilli – 24000 baci
  7. Le Vibrazioni con Canova – Un’emozione da poco
  8. Francesco Gabbani – L’italiano
  9. Rancore con Dardust e La Rappresentante di Lista – Luce
  10. Marco Masini con Arisa – Vacanze romane
  11. Raphael Gualazzi con Simona Molinari – E se domani
  12. Enrico Nigiotti con Simone Cristicchi – Ti regalerò una rosa
  13. Rita Pavone con Amedeo Minghi – 1950
  14. Irene Grandi con Bobo Rondelli – La musica è finita
  15. Michele Zarrillo con Fausto Leali – Deborah
  16. Achille Lauro con Annalisa – Gli uomini non cambiano
  17. Levante con Francesca Michielin e Maria Antonietta – Si può dare di più
  18. Giordana Angi con Solis String Quartet – La nevicata del ’56
  19. Elodie con Aeham Ahmad – Adesso tu
  20. Alberto Urso con Ornella Vanoni – La voce del silenzio
  21. Junior Cally con i Viito – Vado al massimo
  22. Riki con Ana Mena – L’edera
  23. Elettra Lamborghini con Myss Keta – Non succederà più
  24. Bugo e Morgan – Canzone per te

Chi vota nelle ultime due serate

Venerdì si sono esibiti di nuovo tutti i 24 cantanti in gara. In questa sera, però, ha votato la giuria della sala stampa, tv, radio e web. Sabato, infine, c’è stata la serata finale. Chi ha votato? Tutte le giurie che hanno votato (tranne i componenti dell’orchestra) oltre a coloro che decideranno di partecipare al televoto. La media tra le percentuali di voto ottenute in questa serata e in quelle precedenti ha determinato una nuova classifica. I tre sistemi di votazione in Serata hanno avuto un peso così ripartito: giuria demoscopica 33%, giuria della sala stampa, tv, radio e web 33% e televoto 34%. Da qui verranno presi i 3 cantanti in testa. Sono rimasti così Diodato, Gabbani e i Pinguini Tattici Nucleari. Le votazioni precedenti sono state azzerate e i 3 corpi elettorali hanno votato di nuovo. Il cantante con la percentuale di voto complessiva più elevata, Diodato, è diventato il vincitore della 70° edizione del festival di Sanremo.

Fonte: Rai 

I dati si riferiscono al: 2019 

Leggi anche: L’Italia di Spotify batterà l’Italia di Sanremo? 

 

 

Start typing and press Enter to search