In Hot Topic
Share with your friends










Inviare

Cause pendenti, cala l’arretrato. Ma gli italiani rimangono insoddisfatti

Il grafico mostra i progressi realizzati nell’andamento delle pendenze calate dai quasi 6 milioni del 2009 a meno di 4 milioni nel 2016. Si tratta del dato più aggiornato relativo all’andamento nazionale del carico giudiziario complessivo del settore civile e da una chiara idea delle performance del sistema giudiziario, al netto della “giacenza patologica”, cioè quel sottoinsieme di processi non ancora definiti entro i limiti della ragionevole durata fissati dalla legge e che pongono il sistema giudiziario a rischio richiesta di risarcimento economico, ai sensi della legge Pinto.

Il grafico mette nero su bianco i tempi della giustizia e getta una luce diversa sull’insoddisfazione che i cittadini italiani dimostrano di avere nei confronti della giustizia. Secondo l’ultima fotografia dell’Istat, infatti, il 52% degli italiani che hanno avuto una esperienza diretta con la giustizia civile dichiara di essere poco o per niente soddisfatto e il 30,8% rinuncia ad avviare un procedimento per il timore di sostenere costi troppo elevati rispetto al vantaggio conseguibile. Queste due percentuali, sostiene l’associazione per i diritti degli utenti e consumatori (Aduc), dicono che “la giustizia non funziona e d è anche pericolosa per il bene comune”.

Diminuisce il numero delle cause aperte

Ma i nostri numeri ridimensionano tutto. il grafico (sopra) riporta la variazione in percentuale delle pendenze degli affari civili ancora aperte a fine periodo in tutti gli uffici  – Corte di Cassazione, Corti d’appello, tribunali ordinari, Giudici di pace e tribunali per i minorenni – e per tutte le materie trattate, ad eccezione dell’attività del Giudice tutelare e degli Accertamenti Tecnici Preventivi (ATP) in tema di previdenza. Il calo dal 2009 ad oggi è costante. I dati del 2016 sono stati calcolati da Truenumbers integrando il dato reale dei primi tre trimestri con la stima del quarto e ultimo periodo.

I dati si riferiscono al: 2016

Fonte: Ministero della Giustizia

Leggi anche:

La classifica ragionata dei peggiori tribunali d’Italia

Per quali motivi si litiga di più?

Ma quanto durano davvero i processi in Italia?

Share with your friends










Inviare

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca