fbpx
 In Business, Senza categoria

Il settore più in crescita è proprio quello della cantieristica navale. Nel Recovery plan i sommergibili U-212 NFS

Elicotteri e cacciabombardieri di nuova generazione ma soprattutto i sottomarini U-212 NFS. Sono queste le voci di spesa che il dicastero di Stefano Patuanelli ha stilato chiedendo soldi al Recovery Plan. Il Ministro, per finanziare tutti progetti, ha chiesto 25 miliardi, ma il documento del 27 agosto ha ridotto la cifra a 12,5 miliardi. Nella priority list compaiono sicuramente i sottomarini lanciasiluri della classe U-212 NFS di cui è main contractor Fincantieri. Il leader della costruzione navale festeggia però un altro traguardo: il 30 ottobre è stata consegnata Enchanted Princess, la prima unità da crociera post Covid, celebrata per essere la centesima nave da crociera consegnata da Fincantieri negli ultimi trent’anni. Anche se, a dire il vero, il traguardo sta per essere superato con il varo di Rotterdam, la nuova nave destinata a Holland America Line.

 

Quasi l’80% dei ricavi di Fincantieri dalle commesse navali

Nel grafico abbiamo stilato il resoconto dei ricavi che la società leader nella costruzione navale ha registrato negli ultimi 7 anni, in percentuale per settore. Dal 2013 al 2019 i ricavi dal settore della cantieristica navale sono quasi sempre aumentati fino a raggiungere quota 79,2% nell’ultimo anno. Sono cresciuti parimenti i ricavi nel settore dei servizi, come attività di consulenza e i servizi post vendita. In questa voce, nel 2019 Fincantieri ha ottenuto quasi 10 punti percentuali in più rispetto al 2013. Il settore che cala, invece, è quello del mercato offshore che si riduce dal 34,1% del 2013 al 6,8% del 2019. Se guardiamo al numero di navi vendute, infatti, non sembra esserci nessun calo sostanziale. Negli anni presi in esame sono 191 le navi che Fincantieri ha costruito: navi di servizio, yacht, navi militari e da crociera.

Fincantieri già leader per quote di mercato, in attesa l’accordo con Stx

Il grafico sopra mostra la quota di mercato dei principali cantieri mondiali, in percentuale. I calcoli sono stati fatti sulla base del portafoglio ordini delle varie società per navi che questi devono costruire entro il 2022. Fincantieri è già ora prima al mondo con oltre il 31% del portafoglio ordini mondiale. La tedesca Meyer Werft è seconda con poco meno del 30%, mentre i francesi hanno poco più del 26%. È con quest’ultimi che Fincantieri sta provando, ormai da tre anni, a raggiungere un accordo per rilevare dalla proprietà sudcoreana i cantieri di Saint Nazaire della ex Stx. La trattativa è bloccata però da linee politiche contrastanti e dal commissario alla concorrenza europeo Vestager che ha avviato un’indagine per stabilire se l’acquisizione nuoccia alla concorrenza nel mercato.

 

I dati si riferiscono al 2013-2020

Fonte: Statista, Fincantieri

Leggi anche:

Quanto costano i servizi segreti italiani

Fincantieri e Stx valgono 25,6 miliardi di commesse

Share with your friends










Inviare
Recommended Posts

Start typing and press Enter to search