fbpx
 In Notizie curiose

In Lombardia tutto sono 850. Ma gli aumenti maggiori sono a Lodi, +443%, e Lecco, +500%

Sono stati colpiti dalla psicosi e, in alcuni casi, sono rimasti senza clienti. E’ quello che è successo a bar e ristoranti cinesi in tutta Italia. Non andare in locali gestiti da cinesi è frutto dell’allarmismo per il nuovo coronavirus ed è da condannare. Questi comportamenti, tra l’altro, creano effetti negativi sul tessuto economico milanese e lombardo considerando che gli esercizi gestiti da cinesi sono aumentati negli ultimi anni.

Viene da chiedersi, quindi, quanti sono i bar cinesi nelle province lombarde e in quali c’è stato l’aumento maggiore. I dati fanno riferimento soltanto alle società di persone e non alle società di capitale cinese.

Quanti sono i bar cinesi

Il grafico in apertura risponde subito alla domanda: quanti bar cinesi ci sono nella tua provincia?

Nella Città Metropolitana di Milano al I trimestre del 2019 erano presenti 850 bar intestati a proprietari cinesi. Segue Brescia con 164 attività e poco distante Bergamo con 151. Chiudono le province di Sondrio e Lecco con 18 attività, ma Lecco nasconde una curiosità che vedremo più avanti.

Milano domina nei bar cinesi

Milano, dunque, è la provincia con il maggior numero di bar cinesi, come mostra il grafico qui sotto. Se però guardiamo la percentuale dei bar cinesi milanesi sul totale dei bar cinesi della Regione (suddivisi per ognuna delle province che la compongono) si scopre che la percentuale di bar cinesi a Milano è in calo e che, quindi, nelle altre province aumentano più velocemente.

Come mostra il grafico qui in basso sui numeri assoluti, Milano passa da 547 attività del 2011 a 850 attività nel 2019, segnando il +55% in 9 anni.

Brescia segna, però, un incremento maggiore: più 86%, molto meno di Lodi, dove si passa da 7 a 38 esercizi, cioè il 443% in più, e di Lecco: +500%, dai soli 3 del 2011 si passa ai 18 registrati al 31 marzo 2019.

 

I dati si riferiscono al: 31 marzo 2019

Fonte: Unioncamere

Leggi anche: La cina ha investito 5,6 miliardi nei porti europei

Start typing and press Enter to search