In Hot Topic

Bene anche la domanda interna. Export: più 5,4% sul 2016. L’industria cresce del 2%

Bene il Pil italiano nel 2017. In termini assoluti l’Italia ha realizzato un prodotto interno lordo pari a  1.716.238 milioni di euro. La crescita percentuale è dell’1,5%.

L’andamento del Pil 2017

Bene anche la domanda interna che, in termini di volume, nel 2017, è cresciuta dell’1,5%. Le esportazioni di beni e servizi sono aumentate del 5,4% e le importazioni del 5,3%. Bene l’industria in senso stretto, più 2%, e delle attività dei servizi, più 1,5%, e nelle costruzioni più 0,8%. Il valore aggiunto ha invece segnato un calo (-4,4%) nell’agricoltura, silvicoltura e pesca.

Bene i conti pubblici

Bene l’andamento del Pil 2017, ma bene anche i conti pubblici che segnano ancora un avanzo primario (indebitamento netto meno la spesa per interessi) che, in rapporto al Pil, è stato pari all’1,9% (1,5% nel 2016).

L’indebitamento netto delle Amministrazioni pubbliche, misurato in rapporto al Pil, è sceso dell’1,9%, a fronte del -2,5% del 2016. Il risultato del 2017 non include la contabilizzazione degli effetti delle “Disposizioni urgenti per la liquidazione coatta amministrativa di Banca Popolare di Vicenza S.p.A. e di Veneto Banca S.p.A.”; per definirli si attende la valutazione di Eurostat, richiesta con procedura formale. Nonostante questo, in termini assoluti, il debito italiano è ben oltre i 2mila miliardi di euro, un record che non ci vede però soli in Europa, come Truenumbers ha spiegato in questo articolo.

In termini di valore assoluto, però, anche con la crescita registrata nel 2017, bisogna considerare che il prodotto interno lordo italiano è inferiore al fatturato di appena 5 società americane. Truenumbers ha fatto il confronto in questo articolo.

I dati si riferiscono al: 2017

Fonte: Istat

Leggi anche: Debito Pil: l’Italia ha violato Maastricht 23 anni su 23

Il pianeta ha un rapporto debito/Pil del 318%

Share with your friends










Inviare

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca