In Notizie curiose
Share with your friends










Inviare

Nel 2018 share medio del 52,5% e 52,1% nella prima serata. Record difficili da battere

Stasera Claudio Baglioni, alla guida per il secondo anno consecutivo del Festival di Sanremo, avrà vita durissima. Perché la sua performance, ossia lo share che raccoglierà, non sarà paragonato con quello del 2017, quando a guidare le danze è stato il tandem Maria de Filippi-Carlo Conti, ma con quello del 2018 quando alla guida c’era lui e lo share toccò vette mai raggiunte prima.

Lo share di Sanremo

La serata migliore dell’edizione dello scorso anno, la 68esima, è stata, ovviamente, l’ultima quando 12.125.000 italiani si sono goduti la vittoria di Ermal Meta e Fabrizio Moro. In percentuale è stato raggiunto uno share del 58,3%. Ma tutte le tappe sono andate decisamente bene, al di sopra delle aspettative.

Il grafico sopra mostra lo share medio delle ultime edizioni del Festival, quello con il quale Baglioni&Co dovrà confrontarsi. Ma ancora più importante è come partirà il Festival stasera, arrivato alla sua 69esima edizione. La Rai nutre, ovviamente, aspettative altissime, al punto da essere riuscita a piazzare spot e sponsorizzazioni per circa 30 milioni di euro. Ma riuscirà Baglioni a fare meglio di Baglioni già dalla prima serata?
Il grafico sotto mostra l’andamento dello share di tutte le serate del Festival edizione 2018.

Significa che per partire con il piede giusto, che è fondamentale per un evento come questo, stasera lo share dovrà superare (o al limite non essere molto distante) da quello straordinario 52,1% registrato nel 2018 e poi cercare di evitare lo scivolone sotto il 50% della seconda serata.

I dati si riferiscono al 2007-2018

Fonte: Rai pubblicità

Leggi anche: Sanremo: obiettivo ascolti oltre il 49%
Cantanti di Amici: ecco i re delle vendite

Share with your friends










Inviare

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca