In Crisi&Ripresa
Share with your friends










Inviare

Tra 2001 e 2014 sono le regioni che hanno accumulato il maggior calo del Pil

Nel suo ultimo rapporto la Svimez ha calcolato l’andamento del Prodotto Interno Lordo delle varie aree del Paese e il risultato è questo: mentre la grave crisi degli anni precedenti sembra che stia lasciando il nord, al Sud continua ad essere buio pesto. Se poi si cumulano i dati del periodo 2001-2014 il Mezzogiorno fa segnare uin calo del Pil del 9,4% mentre tutte le altre del Paese sono in positivo. Particolarmente preoccupante la situazione in Molise e Basilicata: le due regioni hanno accumulato un calo rispettivamente del 19,1% e del 16,8%, fino a 6 volte peggio delle altre regioni meridionali.

 

Pubblicato il: 31 luglio 2015

I dati si riferiscono al: 2011-2014

Fonte: Svimez

Share with your friends










Inviare

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca