fbpx
 In Business

Il Net Promoter Score a quota 42%. In Italia il fatturato supera i 1.500 milioni

Solvay Group è un’azienda belga che opera nel settore chimico e delle plastiche. Fondata nel 1863, ad oggi è presente in 61 paesi con 115 siti, una forza lavoro di 24mila unità ed è il nono marchio per valore in Belgio con un fatturato di oltre 10 miliardi di euro.

Solvay è presente in Italia da 107 anni con lo stabilimento a Rosignano, in Toscana, ancora in funzione e noto per la produzione di bicarbonato. I siti produttivi in tutto il Paese sono 7 e sono presenti 1.900 unità, per un fatturato di 1.549 milioni.

Un fatturato di 10 miliardi e il Nps che triplica

Dal grafico sopra vediamo che dal 2013 il fatturato mondiale è rimasto ancorato ai 10 miliardi, con un pesante calo nel 2010, appena sotto i 6 miliardi, e un record nel 2012, che ha portato il gruppo ad un giro d’affari di oltre 12 miliardi.

Se è vero che il fatturato è rimasto stabile, è altrettanto vero che migliora il Net Promoter Score (NPS), uno strumento di gestione che può essere usato per valutare la fedeltà in una relazione impresa-cliente. In poche parole: se negativo, la proporzione tra promotori e detrattori della marca, vedrebbe questi ultimi in maggioranza; se positivo, invece, vorrebbe dire che i clienti sono soddisfatti del servizio e ne diventano promotori. Come si può vedere, nel 2014 si registrava un valore pari al 14% che nel 2018 è triplicato, raggiungendo il 42%.

Il 19,3% dei media parla bene dell’innovazione

Nello specifico, come si vede nel grafico sotto, una ricerca promossa da Adwired mostra la percezione nei media del brand tra gennaio e dicembre 2019 per caratteristiche.

Solvay è innanzitutto riconosciuto per il tema della innovazione: il 19,3% dei contenuti dei media analizzati ha descritto l’innovazione di Solvay in modo positivo (in verde), appena lo 0,4% negativamente (in rosso). Le altre qualità che spiccano per buona reputazione sono l’utilità, al 13,3% positiva, la performance, all’11,7% positiva e 0,4% negativa, e la competitività di cui se ne parla al 10,8% positivamente e allo 0,6% negativamente. In generale il marchio sembra soffrire alle voci di “prestigio” e “benessere”, con una percentuale negativa rispettivamente dell’1% e del 1,5%.

I dati si riferiscono al: 2018-2019

Fonte: Solvay – Adwired

Leggi anche:

A Milano lo stesso numero di multe di tutto il Belgio

Le banane fanno ricco il Belgio

Start typing and press Enter to search

ISCRIVITI ADESSO

 

Scopri i numeri dietro al tuo Business

Ricevi la newsletter di TrueNumbers

 

Leggi lPrivacy Policy per saperne di più sul trattamento dei tuoi dati personali.

Truenumbers Business

ti aspetta nella tua e-mail