In Soldi

Al Congresso niente accordo sul bilancio, gli Usa rischiano il crack. Ma non è la prima volta

Il grafico qui sopra mostra la crescita del debito federale americano. Il dettaglio importante è il numero delle piccole linee blu: indicano il tetto oltre il quale gli Usa avrebbero dovuto bloccare la crescita del debito pena la dichiarazione di fallimento.

I shutdown Usa

Se, infatti, al Congresso Usa repubblicani e democratici non riescono a trovare un accordo sul bilancio, l’America, virtualmente fa crack, chiamato “shutdown”. Teoricamente i dipendenti federali non vengono più pagati, proprio perché il bilancio nazionale non lo permette: non ci sono i soldi stanziati. Per evitarlo, le agenzie federali chiudono e i dipendenti messi a riposo forzato (ferie o permessi) mentre i politici cercano un compromesso in modo da non finire nell’elenco degli Stati che nella loro storia sono effettivamente falliti, come Truenumbers ha spiegato in questo articolo.

Questo tetto, come si vede dal grafico sopra, è stato spostato verso l’alto innumerevoli volte nella storia americana permettendo così all’Amministrazione centrale di fare sempre più debito senza dover dichiarare lo shtutdown Usa. Attualmente il tetto al debito è di 18,1 trilioni di dollari, tetto già raggiunto nel marzo del 2015 quando il Tesoro fu costretto a misure eccezionali per evitare il default.

I dati si riferiscono al: 2012

Fonte: Office of management and budget

Leggi anche: Le 30 banche che non possono fallire mai

Trump abbasserà le tasse di 12mila dollari

Share with your friends










Inviare

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca