fbpx
 In Notizie curiose

L’export di libri italiani langue: sono stati tradotti all’estero solo 1.276 titoli

In Italia ci sono 1.658 editori librari ma il 76,2% delle opere pubblicate nel 2014 provengono dalle grandi case editrici che stampano l’89,7% dei libri che vengono poi messi sugli scaffali delle librerie.

Ma stando alla rilevazione dell’Istat ciò che è significativo è che l’export di libri italiani è scarsissimo. E non c’è da stupirsi, non solo l’export di libri è ai minimi termini, ma lo è anche l’export di cultura in senso generale. Le case editrici italiane comprano diritti di riproduzione dall’estero per una percentuale pari al 18,8% del totale delle opere pubblicate mentre esportano solo il 2,2% dei diritti.

L’export di libri italiani

In termini assoluti ciò significa che i libri stranieri pubblicati in Italia sono 11.129 mentre quelli italiani stampati all’estero sono solo 1.276.

Il fatto è che potrebbe bastare più impegno a esportare non “in tutto il mondo”, ma in appena 6 Paesi del pianeta, perché sono proprio 6 Paesi nel mondo quelli che leggono il 66% dei volumi stampati ogni anno.

I dati si riferiscono al: 2014

Fonte: Istat

Leggi anche: Un libro l’anno (quando va bene)

Start typing and press Enter to search