fbpx
 In Business

E’ stato digitato più di 100mila volte dagli italiani negli ultimi quattro anni

Somatoline è il prodotto anti-cellulite più cercato su Internet dagli italiani con un volume medio di oltre 20mila ricerche ogni anno. Subito dopo – secondo i dati raccolti dall’agenzia Seo Nucleus – c’è il brand Dove, mentre al terzo posto della classifica troviamo Bioscalin, prodotto contro la caduta dei capelli.

Somatoline superstar

Somatoline e Bioscalin sono i prodotti cosmetici più cercati (primo e terzo) su Google. Somatoline, marchio del gruppo Bolton, lega il suo nome ai prodotti anti-cellulite e snellenti. Sommando il numero di ricerche medie del brand su Google dal 2016 al 2019, Somatoline è stato digitato 103.137 volte. Al terzo posto Bioscalin, marchio dell’azienda farmaceutica Giuliani, cercato 65.554 volte dal 2016 al 2019. Bioscalin è leader nel mercato anticaduta capelli in Italia, con una linea di prodotti per la salute e il benessere dei capelli, oltre a integratori alimentari, fiale e altri cosmetici dedicati.

Plastica addio

Al secondo posto della classifica troviamo il marchio Dove, di proprietà della Unilever, specializzato in igiene personale, cosmesi e soprattutto saponi. Il brand è stato cercato 78.104 volte su Google negli ultimi quattro anni, con un trend stabile intorno alle 20mila ricerche annue. Dove ha annunciato nuove iniziative nel piano di riduzione dei rifiuti di plastica risparmiando l’uso di oltre 20.500 tonnellate di plastica vergine l’anno entro il 2025. Le iniziative messe in campo dal brand sono tre: niente più plastica nel packaging delle beauty bar (il famoso sapone Dove), nuovi flaconi in plastica riciclata al 100% e un nuovo formato di deodorante ricaricabile.

Il mercato

Quello della cosmesi si conferma un settore con numeri positivi per fatturato ed export. Nel 2017 ha raggiunto in Italia un giro d’affari di 10 milioni e 930mila euro, in costante aumento rispetto al 2007 (salvo un -2,6% nell’anno 2009, il più serio della passata crisi). L’andamento delle esportazioni in valore ha toccato i 4 milioni e 617mila euro nel 2017, con un solo segno meno, anche questo nel 2009 (-11,8%). Cresce anche l’incidenza dell’export sul fatturato della produzione, che era del 28% nel 2008 e arriva al 42,2% nel 2017.

Fonte: Google

Leggi anche: E-commerce food & personal care, quanto vale l’online

 

Nota metodologica: I valori forniti da Google sono approssimati. Lo studio è stato svolto dall’agenzia Seo di Milano Nucleus (www.nucleusagency.com). La selezione è stata svolta in base alla pertinenza tra marchio e settore, notorietà e visibilità su Google.

Share with your friends










Inviare
Recommended Posts

Start typing and press Enter to search