fbpx
 In Hot Topic, Senza categoria

In Italia sono 9 milioni, ma gli istituti sono chiusi del tutto in 26 Paesi e parzialmente in altri 20

In Italia sono 9.031.741 i bambini e i ragazzi che non stanno frequentando la scuola per la chiusura imposta, fino al 3 aprile, dal Ministero dell’Istruzione per l’emergenza sanitaria del coronavirus. Ma i bambini italiani non sono gli unici: sono 316.877.259 i bambini e i ragazzi nel mondo che in questi giorni sono a casa per la pandemia del nuovo coronavirus. A questi si devono aggiungere i 60.051.044 ragazzi che sono a casa per il blocco dell’istruzione terziaria (le università, ma anche altre tipologie di formazione). Al 12 marzo sono 46 i Paesi che hanno adottato provvedimenti di chiusura nei confronti delle scuole.

Scuole chiuse del tutto in 26 Paesi del mondo

Secondo l’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’Educazione, la Scienza e la Cultura (meglio conosciuta come Unesco) sono 26 i Paesi che hanno chiuso tutte le scuole e in ogni parte del Paese. L’Italia è quarta, tra quelle che hanno imposto il blocco totale alle scuole, per popolazione scolastica negli istituti primari e secondari. Davanti – come si vede nel grafico in alto – ha la Cina, l’Iran e il Giappone. Anche da questo dato si capisce come la chiusura delle scuole sia considerato uno dei primi provvedimenti da adottare per cercare di contenere il contagio di un’epidemia o, ancora di più, di una pandemia come quella che stiamo vivendo.

I Paesi che hanno chiuso solo una parte delle scuole

Nel grafico sopra si vedono, però, solo i primi 10 Paesi per numero di bambini. A questi si devono aggiungere anche gli altri Paesi che hanno chiuso tutte le scuole: si devono aggiungere anche Repubblica Ceca, Paraguay, Grecia, Emirati Arabi Uniti, Libano, Mongolia, Georgia, Kuwait, Albania, Qatar, Macedonia del Nord e Bahrain.

Secondo l’indagine dell’Unesco, però, ci sono anche 20 Paesi con un numero totale di oltre 516 milioni di studenti che hanno chiuso solo parte delle scuole. E’ il caso, ad esempio, della Francia (in Corsica, ad esempio), della Gran Bretagna, della Germania e degli Stati Uniti. Ma sono state chiuse anche le scuole di alcuni regioni indiane e quelle della provincia di Herat, Nimruz, Farah e Samangan in Afghanistan.

Fonte: Unesco

I dati sono aggiornati all’11 marzo 2020

Leggi anche: Quanti posti letto ci sono negli ospedali italiani in rapporto alla popolazione?

 

Start typing and press Enter to search