fbpx
 In Hot Topic

Le coppie di uomini guadagnano 26.100 dollari più di quelle etero

Negli Stati Uniti è dal 2015 che le coppie dello stesso sesso possono sposarsi, dopo una storica sentenza della Corte Suprema che trasformò gli USA nel Paese più grande al mondo a consentire i matrimoni omosessuali. In precedenza erano permessi solo in alcuni Stati, come il Massachusetts, il primo ad approvarlo nel 2004.

Le nuove famiglie così create sono rientrate quindi in pieno nelle statistiche del fisco americano, che rileva i dati sui redditi per “household”, ovvero nuclei familiari, più che per singola persona.

E sono emersi dati interessanti. Dai dati del 2019 risulta infatti che le coppie gay sono in generale più ricche della media. Nello specifico in età da lavoro (18-64 anni) arrivano a un reddito di 110.800 dollari contro i 104.600 di quelle eterosessuali. Si tratta non della media, ma del reddito mediano, ovvero quello al di sopra del quale vi è il 50% più ricco dei nuclei e al di sotto naturalmente il 50% più povero.

Il dato non stupisce, era emerso già in precedenti ricerche. Tipicamente, era stato sottolineato da molti, gli omosessuali tendono a lavorare più di quanto faccia l’americano medio nei servizi avanzati nelle grandi metropoli, nel fashion, nella grafica, nel design o nella finanza, dove gli stipendi sono più alti, e molto meno di frequente come “blue collar”, ovvero operaio. Più passa il tempo e più persone fanno coming out e più questi appaiono degli stereotipi.

L’influenza del gender gap

E’ molto probabile che in realtà a fare coming out in passato siano stati soprattutto quegli omosessuali che vivono in città più ricche (New York, Los Angeles, San Francisco), quasi sempre più liberal, e che percepiscono stipendi più alti, che sono più indipendenti e meno impauriti dal giudizio di famiglia e colleghi come altri nelle aree più rurali. E forse questo, l’essere più presenti in aree a redditi maggiori, spiega quasi da solo il gap.

C’è però anche un altro elemento, ed è quello di genere. La gran parte delle coppie gay sposate è in realtà composta da due uomini. E come ovunque anche negli USA il gender gap negli stipendi è una realtà, gli uomini guadagnano più delle donne, quindi un nucleo composto da due uomini per questa sola ragione tende a essere più ricco di quello in cui è presente anche una donna. La prova è che se si esaminano separatamente le coppie omosessuali composte da due uomini o da due donne i dati divergono di molto. Nel primo caso tra i 18 e i 64 anni i redditi mediani salgono a 130.700 dollari l’anno, nel secondo scendono a 98.470, una cifra inferiore a quella relativa alle coppie eterosessuali.

Il gap tra coppie gay e etero aumenta con l’età

L’istituto di statistica americano differenzia i dati anche in base all’età, sono presenti anche quelli relativi a chi ha 65 anni e oltre. Il numero di coppie gay più anziane è chiaramente limitato, e questo probabilmente incide sul gap tra i redditi mediani di queste e delle coppie eterosessuali, che appare più ampio. I nuclei omosessuali più vecchi hanno entrate per 85.810 dollari, quelli composti da un uomo e una donna di 74.370, con una differenza che supera quindi gli 11 mila dollari, e diventa ancora più grande prendendo in considerazione le coppie gay di due uomini tra cui si arriva a 90.610 dollari. In questo caso le coppie di lesbiche con 83.410 dollari rimangono più ricche di quelle etero.

La spiegazione più probabile è che i pochi nuclei familiari omosessuali sono di quella nicchia auto-selezionata di gay che aveva fatto coming out già decenni fa, quando pochissimi osavano, ed appartenevano in gran parte a quella minoranza di omosessuali con una indipendenza economica elevata, che vivevano in contesti più tolleranti, appunto le grandi città della costa Est e Ovest, normalmente più ricche.

E’ probabile che con l’andar del tempo le differenze basate sull’orientamento sessuale andranno ad appiattirsi, quando per esempio anche gli omosessuali che fanno i commessi da Walmart si sentiranno liberi di uscire allo scoperto.

I dati sono del 2019

Fonte: Census.gov

Leggi anche: Matrimoni gay in Usa, il Sud Dakota è primo

 

Share with your friends










Inviare
Recommended Posts

Start typing and press Enter to search