In Hot Topic

In crescita del 250% da quando c’è la legge (2002). Nel 2017 uccise altre 169 persone per demenza

Non si fermano i casi di eutanasia in Olanda, Dal 2002, cioè da quando è stata approvata la legge che la consente, il numero di casi è aumentato del 250%.

I casi di eutanasia in Olanda

Il grafico sopra mostra il numero di persone che si sono sottoposte all’eutanasia attraverso le tre iniezioni necessarie per morire. Nel 2017 sono state 6.585 rispetto alle 6.091 dell’anno precedente. In nessun anno dal 2006 ad oggi si è registrato un calo dei casi di eutanasia in Olanda. Il rapporto ufficiale del governo olandese aggiunge che è cresciuto anche il numero di persone che sono state uccise perché affette da demenza: nel 2017 sono state 169 rispetto alle 141 del 2016. Nel 2017 l’eutanasia ha causato il 4,4% di tutte le morti in Olanda. Altre 83 persone sono state uccise per ragioni psichiatriche, contro le 60 del 2016.

I morti sono di più

Ma i casi di eutanasia in Olanda sono certamente di più. Infatti ogni volta che un medico esegue l’eutanasia su una persona non è obbligato a comunicarlo alle autorità sanitarie. Lo fa solo volontariamente. Quindi i casi ufficiali sono solo quelli che i medici decidono spontaneamente di rendere pubblici. E quanti sono quelli dei quali non c’è notizia? Molto difficile da dire. In un articolo pubblicato nel 2017 dal New England Journal of Medicine si afferma che, per esempio, nel 2015 i casi di eutanasia furono 7.254 e non 5561.

In pratica il 23% dei casi di eutanasia non verrebbe dichiarato: se così fosse nel 2017 i morti sarebbero 8.100 e non 6.585. In Italia l’eutanasia non è consentita ed è per questo che non esistono dati: ci sono però ricerche ufficiose, delle quali Truenumbers ha parlato in questo articolo.


I dati si riferiscono al: 2002-2017

Fonte: Governo olandese

Leggi anche: Il suicidio assistito è roba da bianchi

Share with your friends










Inviare

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca