In Hot Topic

Su mille bambini nati nel 2004, 14,6 sono stati riconosciuti affetti dalla malattia; solo 6,7 nel ’92

Chi si oppone alla vaccinazione (soprattutto dei bambini) perché non ne riconosce i benefici, spesso mette in relazione l’aumento della copertura vaccinale (che in Italia è inferiore alla soglia raccomandata dall’Oms del 95%) e l’aumento dei casi di autismo tra i bambini. Tra i due eventi non è stata mai dimostrata alcuna correlazione diretta, questo va detto. Ma va anche detto che i casi di autismo sono in aumento. E non solo in Italia. Andiamo per ordine.

I dati sull’autismo

Questa malattia colpisce, solo in Italia, tra le 300 e le 500mila persone. Il grafico in apertura mostra una stima dei bimbi autistici ogni mille nati nei diversi anni.

Però il numero di persone affette da autismo è incerto, anche perché i cosiddetti problemi dello spettro autistico sono un gruppo complesso di disturbi dello sviluppo cerebrale. Questa tipologia di patologia comprende, oltre all’autismo, anche la sindrome di Asperger che è caratterizzata da difficoltà nell’interazione, nella comunicazione sociale e da interessi e attività limitati e ripetitivi.

I dati sull’autismo nel mondo

Negli Stati Uniti il numero si aggira attorno ai 3,5 milioni, nel mondo si arriverebbe addirittura a 60 milioni di persone affette da autismo. Il numero dei casi è in aumento, ma probabilmente è dovuto al fatto che sono migliorate le  capacità dei medici di diagnosticare la malattia. I dati dicono anche un’altra cosa: non vi è alcun legame tra il vaccino e l’autismo.


I dati si riferiscono al: 2014
Fonte: Centro per la prevenzione e il controllo delle malattie (Usa), Istituto Superiore di Sanità, Oms

Leggi anche:

Bimbi non vaccinati, la mappa dell’Italia a rischio
Ecco quali sono le bufale più cercate in rete

Share with your friends










Inviare

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca