In Politici

La classifica di enti e spa che pagano entro i 60 giorni. In testa c’è l’Iit di Genova.

Chi lo ha detto che in Italia gli enti pubblici sono lenti nei pagamenti? Ci sono ben 16 enti o società pubbliche che saldano le fatture dei fornitori con un tasso di puntualità del 100%. Oltre ai 15 indicati nel grafico sopra c’è anche il Gestore dei Servizi Energetici Gse di Roma che nel 2016 ha pagato ben 809.934 fatture per un importo di 5 miliardi 487 milioni e 294 mila euro e anche in questo caso la puntualità dei pagamenti elettronici è stata del 100%.

Le fatture elettroniche

Il Ministero dell’Economia ha preso in considerazione solo i pagamenti delle fatture elettroniche. Inoltre per stilare la classifica si è tenuto conto di diversi parametri. In primis, il rapporto tra le fatture pagate e il loro importo complessivo (deve essere superiore al milione di euro); anche se il più importante è stato il numero di giorni intercorsi tra l’emissione della fattura da parte di un privato o di un altro ente pubblico e il pagamento effettivo.

In 500 ce la fanno

Ebbene: complessivamente gli enti e le società che rispettano la regola dei 60 giorni sono 500 in tutta Italia e le migliori nei pagamenti elettronici sono state proprio quelle indicate nel grafico sopra.

Considerando tutti i parametri del Ministero, il primo in classifica è stato l’Istituto Italiano di Tecnologia di Genova, centro di ricerca di eccellenza, attivo soprattutto nel campo della robotica. Ha pagato tutti i suoi 39,5 milioni di euro di fatture entro 27 giorni dalla loro emissione. C’è chi ha fatto meglio (anche “molto” meglio), ma l’Iit risulta essere in testa alla classifica perché anche il rapporto tra importo pagato e tempo di pagamento è risultato il migliore. Migliore anche di quello di Lombardia Informatica, che pure ha liquidato oltre 200 milioni di fatture entro i 60 giorni.

Equitalia paga prima

Nella classifica si trovano degli enti insospettabili, ad esempio Equitalia nelle sue articolazioni Centro, Nord e Sud. In particolare la divisione del Centro Italia ha battuto quello del Nord, con 27 milioni di fatture liquidate in tempi record (almeno per un’amministrazione pubblica).

Anche gli enti di previdenza di commercialisti e psicologi hanno registrato una puntualità nei pagamenti elettronici del 100%. Più sorprendente è stato il fatto che nella top 16 si trovino anche l’Istituto autonomo per le case popolari di Napoli e quello di Salerno. Il primo ha pagato le sue quasi 11 mila fatture entro i 60 giorni e il secondo ne ha pagate 1.531 per un totale di oltre 30 milioni entro i 60 giorni. Ma anche l’autorità portuale di Bari ha fatto molto bene: ha pagato 1.230 fatture per un importo di oltre 8 milioni rispettando la scadenza dei 60 giorni.

I dati si riferiscono al: 2016

Fonte: Mef

Leggi anche: Lo Stato ha più debiti delle famiglie

Le Regioni hanno debiti per 14,7 miliardi

 

Share with your friends










Inviare

Commenti

Start typing and press Enter to search