In Futuro&Tech

Il budget degli aiuti europei a Lituania, Bulgaria e Slovacchia. Quest’anno 288 milioni

Dopo il disastro di Chernobyl del 1986, l’Unione Europea ha lanciato diversi programmi di assistenza nucleare per aiutare Bulgaria, Lituania e Slovacchia a chiudere in sicurezza e smantellare i loro reattori nucleari. Quanto abbiamo speso? La Commissione europea stima che tra il 1999 e il 2020 il sostegno finanziario ai programmi di smantellamento del nucleare sia di circa 3,8 miliardi di euro.

Solo l’anno scorso l’Europa ha impegnato 285 milioni di euro nel programma di aiuti, e anche quest’anno la previsione è di spendere circa 288 milioni. Poi avanti così fino al 2020.

Chiudere il nucleare non basta

La disattivazione di un impianto nucleare significa non solo chiuderlo e metterlo in sicurezza ma anche rimuovere i rifiuti nucleari e restaurare del sito su cui era costruito. Secondo le stime della Commissione, entro il 2025 oltre un terzo dei reattori attualmente operativi dell’UE sarà arrivato alla fine del loro ciclo di vita e dovrà quindi essere chiuso.

Chiudere però non basta. A partire dal mese di ottobre del 2015, sono stati definitivamente chiusi 89 reattori nucleari ma solo tre di questi sono stati definitivamente disattivati.

Quanti soldi ha dato l’EU a Lituania, Bulgaria e Slovacchia per smantellare il nucleare

Per il periodo 2014-2020, la dotazione finanziaria per la disattivazione di Ignalina, la centrale nucleare della Lituania è stata fissata a 450,8 milioni di euro, mentre per la disattivazione di Kozloduy in Bulgaria l’impegno è di 293 milioni e per lo smantellamento di Bohunice in Slovacchia 225,4 milioni.

Ma già prima queste nazioni avevano ricevuto altri aiuti (vedi il grafico): la Lituania aveva già ricevuto 1,37 miliardi di euro, la Bulgaria 850 milioni di euro e la Slovacchia 624 milioni di euro. Fatte le somme, l’Europa ha aiutato questi tre Paesi con  3,8 miliardi di euro.

I dati si riferiscono al: 1999 – 2020
Fonte: Parlamento Europeo

Leggi anche:

Quanto ci è costata davvero Chernobyl
Gli spaventosi numeri dei furti di uranio nel mondo
L’Italia spende più di tutti in energie rinnovabili

Share with your friends










Inviare

Commenti

Start typing and press Enter to search