In Politici

Meno esami clinici per risparmiare? Ma la spesa sanitaria da noi è cresciuta poco

Il governo sta pensando di ridurre la spesa pubblica sanitaria attraverso un maggior controllo sugli esami clinici prescritti dai medici. Ha ragione? Certo, tutto si può rendere meno costoso e più efficiente, ma questa tabella racconta una storia un po’ diversa. Illustra la spesa annua pro capite in alcuni Paesi europei e mostra che, facendo 100 il 1990, la spesa italiana è quella che è cresciuta meno.

Ma ancora più interessante è il fatto che questa tabella è contenuta nella relazione finale della Commissione Sanità del Senato nella sua indagine sulla sostenibilità della spesa sanitaria in Italia. In quella relazione c’è scritto che “tali dati dimostrano che la spesa sanitaria italiana può considerarsi già oggi sostenibile, nel senso che non è eccessiva rispetto ai risultati raggiunti (a livello macro) ed è sensibilmente inferiore rispetto a quanto fanno i maggiori paesi europei”.

In effetti tra il 2000 e il 2012 la spesa pubblica per la sanità è cresciuta di appena l’1,4%.

 

I dati si riferiscono al: 1990-2012

Fonte: Ocse

Share with your friends










Inviare

Commenti

Start typing and press Enter to search